in

Chernobyl, liquidatore si uccide dopo aver visto la serie tv

Non ha retto all’umiliazione e alle ferite ancora aperte, il liquidatore di Chernobyl morto suicida dopo aver visto la serie tv prodotta da HBO. Il disastro nucleare del 1986, già indelebile nella memoria, rivive in questi giorni grazie ai cinque episodi che ne hanno ripercorso la tragedia. Se per chi ha vissuto indirettamente quella disgrazia è possibile ricordare con un certo distacco, seppur terribilmente angosciante, per chi è stato protagonista in prima persona nella vicenda il dolore è inimmaginabile. E lo deve esser stato tremendamente per Nagashibay Zhusupov, l’uomo che si è ucciso e di cui si ha avuto notizia nelle ultime ore.

chernobyl liquidatore si uccide

Chernobyl, troppo il dolore per il liquidatore morto suicida

Nagashibay Zhusupov nel disastro di Chernobyl fu uno dei liquidatori, ovvero una di quelle persone che si offrirono volontarie per intervenire sul luogo del disastro cercando di limitare la diffusione delle radiazioni in cambio della promessa di un cospicuo compenso e di agevolazioni successive: non ultime la possibilità di ottenere un pensionamento anticipato, di ricevere assistenza medica gratuita, e di viaggiare gratis con qualsiasi mezzo pubblico per sempre. Tali promesse, peraltro, furono mantenute solo in parte, dal momento che dal 2004 la maggior parte di questi ‘benefici’ furono soppressi. Non furono pochi, allora, i casi di depressione o di caduta nell’alcolismo da parte di tutti coloro che avevano rischiato la propria vita nella speranza di garantire a sé stessi e alle proprie famiglie un futuro migliore.

chernobyl liquidatore si uccide

“Per anni ha combattuto… Era molto rammaricato”, le parole del presidente dei liquidatori

Sembrava aver superato quel periodo Nagashibay Zhusupov, ma evidentemente non è riuscito ad andare oltre il racconto in tv della propria umiliazione e oltre la rievocazione di quei momenti così terrificanti per lui. “Per anni ha combattuto per vie legali per ottenere un appartamento. – ha dichiarato in merito Bakitzhan Satov, presidente dell’associazione dei liquidatori – L’ultima volta che l’ho visto, era molto rammaricato. Credo si sia buttato giù per la disperazione di non avere mai ottenuto quell’appartamento”. La serie Chernobyl, ispirata al libro Preghiera per Černobyl, è divenuta subito la serie Sky europea più seguita di sempre.

chernobyl liquidatore si uccide

Leggi anche —> Il Santo del giorno 16 luglio: Nostra Signora del Monte Carmelo

Il Santo del giorno 16 luglio: Nostra Signora del Monte Carmelo

Aurora Ramazzotti parla della fine della storia tra il padre Eros e Marica Pellegrinelli