in

Chi è Cecile Kyenge, il primo ministro di colore della storia italiana

Annunciata da poco la lista dei ministri dal neo Presidente del Consiglio Enrico letta ed è subito partita la corsa degli italiani alla ricerca dei curricula dei neo insigniti. Un ministero, in particolare, ha attirato l’attenzione pubblica, quello dell’Integrazione, che da oggi, sarà guidato dalla prima politica africana con un ruolo istituzionale tanto importante nella storia della nostra Repubblica.

Cecile Kyeng Ministro

Stiamo parlando di Cecile Kyenge, nata in Congo ma residente in Italia dal 1983, legittimamente cittadina italiana, coniugata con un medico italico e madre di due figlie, vive con la propria famiglia a Castelfranco Emilia. L’Onorevole vanta una laurea in medicina e chirurgia ed una specializzazione in oculistica, conseguita presso l’Università Cattolica di Roma.

La Kyenge inizia la propria militanza politica nel 2004, fra le fila del Pd; impegnata da sempre sotto il fronte dell’integrazione. Nel 2009 viene eletta consigliere provinciale per il Pd a Modena ed entra a far parte della Commissione Welfare e politiche sociali. la sua ascesa prosegue sino alla recente elezione presso la Camera come rappresentante del Pd. Da poche ore, Cecile Kyenge, entra nella storia del nostro Paese affermandosi come primo Ministro di colore.

Ecco i suoi commenti a caldo dopo l’annuncio ufficiale: ” Non è facile, non è una cosa che capita tutti i giorni (…) Una politica di accoglienza manca totalmente all’attuale legge sull’integrazione che abbiamo in Italia, lavorerò su quello e non solo. Ciò che mi sta più a cuore è il tema della cittadinanza: chi nasce e cresce in Italia è italiano. Il mio ingresso nel governo è un buon segno e un passo avanti per gli italiani.

A Torino sta per partire il “Digital Festival”

Nasce NoosaLab, un acceleratore di imprese web