in

Corrado Stajano chi è: tutto sull’autore di “Eredità” scelto alla Maturità 2019

Corrado Stajano, scrittore, giornalista e redattore, è lui la vera sorpresa degli Esami di Maturità 2019. Chissà che gli studenti per la prima prova non decidano di commentare il brano suo tratto da L’Eredità. 

Corrado Stajano: chi è? Tutto sullo scrittore de “L’Eredità”

Corrado Stajano è nato a Cremona il 24 settembre 1930. Laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Milano, Corrado Stajano è stato collaboratore, redattore, inviato della rivista Il Mondo di Mario Pannunzio, di Tempo illustrato, Panorama, Il Giorno, Il Messaggero. Dal 1987 al 2003 ha lavorato anche a Il Corriere della Sera come articolista. Dal 2003 al 2006 ha collaborato anche con l’Unità curando una personale rubrica. Corrado Stajano ha lavorato anche a lungo per la Rai, autore di documentari televisivi di stampo politico, sociale e culturale. Degni di nota: In nome del popolo italiano; Le radici della libertà; Nascita di una formazione partigiana, tutti con Ermanno Olmi.

Corrado Stajano: scrittore, giornalista e redattore

Impegnato anche in ambito accademico, Corrado Stajano è stato docente a contratto nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Padova nell’anno accademico 1985-1986. È anche senatore della Repubblica come indipendente nelle liste del Partito Democratico della Sinistra nella XII legislatura (1994-1996). Impegnato, ha fatto parte della Commissione Giustizia e della Commissione parlamentare antimafia. Nel suo curriculum non si è fatto mancare nulla: ha interpretato se stesso nel film Aprile di Nanni Moretti. In una scena infatti si vede il regista romano intervistare Stajano sulla sua esperienza da parlamentare e sulla sua scelta di non ricandidarsi alle successive elezioni. Nel 2014 si è aggiudicato il Premio Andrea Barbato per il giornalismo. Tante le opere sue: ha pubblicato con Einaudi Il sovversivo (1975), Africo (1979), L’Italia nichilista (1982, 1992), Un eroe borghese (1991, da cui fu tratto il film omonimo), Il disordine (1993); con Garzanti Promemoria (1997, Premio Viareggio), Patrie smarrite (2001), Maestri e Infedeli (2008), La città degli untori (2009, Premio Bagutta), La stanza dei fantasmi (2013); con Archinto Destini (2014). Nel 2017 ha pubblicato Eredità (Premio Nuto Revelli).

Corrado Stajano, di cosa parla “Eredità”?

Alla Maturità 2019 è stato scelto un brano tratto dall’Eredità, che è un’opera a metà strada tra autobiografia e romanzo storico. La narrazione si apre a Como in concomitanza con il Patto D’Acciaio stipulato tra Italia e Germania. All’epoca l’autore è solo un bambino e vive a modo suo il dramma del Fascismo. Seguono poi i fatti legati alla Resistenza e al Dopoguerra.

leggi anche l’articolo —> Maturità 2019 prima prova, le tracce: Ungaretti, Sciascia e Corrado Stajano

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Maturità 2019 prima prova, le tracce: Ungaretti, Sciascia e Corrado Stajano

Trading: opportunità, rischi e migliori strategie per il 2019