in

Chi è Giulia Grillo: biografia, curriculum vitae e pensiero sui vaccini del nuovo Ministro della Salute

Chi è il Ministro della Salute del nuovo Governo Conte? La Terza Repubblica, detto anche esecutivo del cambiamento, ha scelto come figura di riferimento per il Ministero della Sanità la persona di Giulia Grillo, in quota Movimento 5 Stelle. Ma cosa sappiamo su questo profilo? Qual è la biografia e il curriculum vitae di Giulia Grillo? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul ministro che andrà a giurare oggi, alle ore 16. E fa discutere, inoltre, il suo pensiero sui vaccini, uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle.

Leggi anche: La squadra di Governo Conte che giurerà oggi alle ore 16

Chi è Giulia Grillo: biografia e curriculum vitae

Giulia Grillo è nata a Catania il 30 maggio 1975 e proprio l’altro ieri ha compiuto 43 anni. Diploma di maturità scientifica nel ’93; laurea in medicina e chirurgia con votazione di 110 e lode nel ’99; diploma di specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazione nel 2003; corso di perfezionamento su programmazione servizi sanitari Università Cattolica di Roma 2014. Attività lavorativa libero professionale di medico-legale.

Vaccini nuova legge: le scuole potranno inviare l'elenco dei bambini iscritti alle Asl

Giulia Grillo curriculum vitae: le esperienze politiche

Si candida alle elezioni regionali in Sicilia del 13-14 aprile 2008 con la lista “Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano Presidente”, non risultando eletta. Si candida alle elezioni politiche del 2013 come capolista alla Camera dei deputati nella circoscrizione Sicilia 2 con il Movimento 5 Stelle, risultando eletta. Fa parte del gruppo parlamentare del M5S dal 19 marzo 2013. Alle elezioni politiche italiane del 2018 si aggiudica il seggio alla Camera spettante al collegio di Acireale ottenendo 69.001 voti (46,28%), battendo il deputato uscente del centrodestra Basilio Catanoso (35,38%).

Giulia Grillo obiettivi da Ministro della Salute

Sul sito del Movimento 5 Stelle, Giulia Grillo evidenzia quali sono i suoi obiettivi: “Concretizzare una sanità pubblica, giusta, efficiente e accessibile attraverso un adeguato finanziamento, una seria programmazione, una revisione della governance farmaceutica, un potenziamento dei servizi di assistenza territoriale, un adeguato piano assunzionale di medio e lungo termine e un aggiornamento dei corsi di Laura e formazione.” E ancora: “Realizzare politiche integrate di promozione della salute che sarà intesa come investimento e non più come un costo. Creare le condizioni affinché il personale sanitario possa lavorare senza sovraccarico di lavoro e in un clima di serenità e collaborazione riducendo al minimo le logiche clientelari e antimeritocratiche causate dall’ingerenza di varie forme di potere (e.g. politico, lobbistico).”

Giulia Grillo e il pensiero sui vaccini

Sul suo blog in un post dal titolo Vaccini, fermeremo il decreto Lorenzin aveva scandito: “Noi riteniamo i vaccini fondamentali nella prevenzione delle malattie e il nostro obiettivo è garantire la massima copertura vaccinale nel Paese. Come raggiungere questo obiettivo? Il decreto Lorenzin punta tutto sulla coercizione, esponendosi al rischio, pericolosissimo, di ottenere l’effetto contrario”.Decreto vaccini, via libera della Camera, il provvedimento e legge

Chi è Gianmarco Centinaio: biografia e curriculum vitae del Ministro alle politiche agricole del Governo Conte

mario bozzoli news

Mario Bozzoli news: bossoli di proiettile nella fonderia di Marcheno