in ,

Chi è la Befana: storie da raccontare ai bambini

Quante volte vi è capitato di sentire i bambini dialogare tra di loro chiedendosi: “Ma la Befana esiste per davvero?” e quante qualcuno ha mormorato: “No, no, sono i nostri genitori a farci trovare la calzetta pronta piena di dolci al mattino quando ci svegliamo“… Tante, continue. Quali storie raccontare ai bambini per spiegare loro chi è la Befana e fargli credere nella magia del suo arrivo notturno?

Partiamo con una filastrocca, tradizionale, che ha più versioni, ancora qualche scuola fa imparare a memoria e se non ci pensa l’istruzione, ci pensano i genitori. Eccone tre versioni: “La Befana vien di notte / con le scarpe tutte rotte / con le toppe alla sottana: / Viva, viva la Befana!“; “La Befana vien di notte / con le scarpe tutte rotte / col vestito alla romana: / Viva viva la Befana!“; “La befana vien di notte / con le scarpe tutte rotte / col cappello alla romana: / Viva viva la Befana!“. Dopo aver raccontato loro che la Befana arriva di notte, spiegate che cosa potete fare insieme per prepararvi al suo capolino.

Alla Befana non piace farsi vedere, allora la sera del 5 gennaio, preparatele una colazione da lasciare sul tavolo della cucina: una fetta di pinza, dei biscotti, un mandarino e un calice di vino rosso, alla Befana piace molto e la scalderà durante il suo volo notturno a cavallo della scopa di saggina. Lei apprezzerà molto la vostra accoglienza. Al mattino, quando sveglierete i vostri bambini, andate per mano in cucina a vedere se ha lasciato qualcosa… Et voilà, le calze piene di dolciumi!

Photo Credit: Salvatore Chiariello / Shutterstock

Pensioni 2017 news: età pensionabile, ecco le categorie escluse dall'aumento

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Pensione anticipata e flessibilità in uscita a partire dalle donne

Emirates Airlines assunzioni 2015

Emirates Airlines lavora con noi 2016: prossime selezioni a gennaio