in ,

Chi è Marine Le Pen, la figlia d’arte pronta a diventare Presidente della Francia (FOTO)

Chi è Marine Le Pen, la figlia di Jean-Marie Le Pen che quindici anni dopo può realizzare il sogno del padre e diventare Presidente della Francia? Dovrà vedersela giorno 7 maggio 2017 con Emmanuel Macron, ma secondo i beninformati di politica estera sembra avere i favori dei pronostici. Per la gioia dell’italiano Matteo Salvini, leader della Lega Nord, che ha sempre appoggiato il programma politico ed elettorale del Front National, l’equivalente  – secondo il leader del Carroccio – del partito lombardo.


Tutto sulle Elezioni Francia 2017 con il Live Blog di UrbanPost

  • Marine Le Pen età e vita privata

Marine Le Pen è nata a Neuilly-sur-Seine, il 5 agosto 1968. Ha 48 anni e prossimamente festeggerà il traguardo dei 49. Segno zodiacale Leone. Marine Le Pen ha avuto una vita ‘travagliata’ dal punto di vista sentimentale. La presidente del Front National è stata sposata ed è madre di tre figli. Nel 2002 ha divorziato dal primo marito e convolato a seconde nozze con Éric Iorio, un importante membro del suo partito, dal quale ha divorziato in un secondo momento. Attualmente il suo compagno è Louis Aliot, vicepresidente del Front National e segretario del partito dal 2005 al 2010.

  • Marine Le Pen: l’ideologia politica

Marine Le Pen dal 2011 ha preso il posto del padre Jean-Marié Le Pen in qualità di presidente del Front National. Qual è l’ideologia politica dell’estremista di destra? Quali sono i punti focali del suo programma politico con cui ambisce alla poltrona di Presidente della Francia? Quale sarà lo schema che seguirà qualora dovesse essere eletta? Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla politica di Marine Le Pen.

Chi è Emmanuel Macron

  • Marine Le Pen: il pensiero su aborto ed eutanasia

Importante il tema su aborto ed eutanasia da parte della presidente del Front National, Marine Le Pen. Lei si oppone all’abrogazione della Loi Veil, la legge del 1975 di Simone Veil con la quale l’aborto è stato regolamentato in una disposizione legislativa restrittiva. Infatti, la candidata alle Presidenziali in Francia sostiene che, poiché il background socio-economico sfavorevole è un fattore determinante per la maggior parte delle donne che scelgono di abortire, occorra auspicare una radicale politica più favorevole alla famiglia, per il nutrimento e di sensibilizzazione dei bambini. Inoltre è favorevole ad una politica finalizzata ad aumentare il tasso di natalità. Mentre in Italia si discute la prima legge sul Biotestamento, Marine Le Pen, possibile presidente francese, risulta rigorosamente contraria a qualsiasi ammorbidimento della legge contro l’eutanasia.

  • Marine Le Pen e il nemico straniero: “Difendere la Francia”

Marine Le Pen ha un programma chiarissimo sul tema immigrazione: con lei in carica come presidente della Francia saranno chiuse le frontiere, espulsi gli immigrati irregolari, regolarizzato il mondo del lavoro in favore dei cittadini francesi. Sarà debellato il nemico islamico. Tutto con un unico motto: “Difendere la Francia.”

Il Terrorismo in Francia: tutto quello che devi sapere 

  • Marine Le Pen e la pena di morte

Uno dei punti cardine del Front National fin dalla sua fondazione è il tema ‘pena di morte’. Marine Le Pen inizialmente si è mossa su opinioni diverse rispetto al padre, ma durante questa campagna elettorale è tornato forte il tema della pena capitale. Per Marine Le Pen la pena di morte va eseguita per coloro che rapiscono i bambini a scopo di violenza carnale, in quanto ritiene che la massima pena potrebbe servire da deterrente. Inoltre, per la Le Pen la pena di morte è possibile per l’omicidio di anziani e bambini e per spaventosi reati, come quelli che coinvolgono gli atti di tortura. L’opzione sarebbe ergastolo senza condizionale.

Le Pen va in estasi per Matteo Salvini

  • Marine Le Pen e le posizioni antieuropeiste

Le posizioni di Marine Le Pen, in ambito politica estera, non ha bisogno di molte presentazioni. La candidata alle presidenziali in Francia ha promesso che con lei al ruolo di Presidente la Francia farà della Russia un partner privilegiato ed uscirà dalla NATO. “Penso che la Francia abbia ogni interesse a guardare all’Europa, ma alla grande Europa, in particolare lavorando in partnership con la Russia”, ha affermato. Per Marine Le Pen è necessaria una partnership strategica con Mosca per “ovvi motivi, geostrategici e di comunanza culturale”, così come per gli interessi d’indipendenza energetica della Francia. Putin ha favorito la campagna elettorale del Front National con 9 milioni di euro.

Inoltre, in ambito politica estera, Marine Le Pen ha promesso di modificare le relazioni franco-americane e di far uscire la Francia dall’Alleanza Atlantica, osservando che il Front National è sempre stato contro l’adesione alla NATO. “Le scelte compiute dal Presidente della Repubblica, che appaiono scelte di allineamento sistematico (agli Stati Uniti), non mi sembrano positive”, ha detto.

  • Marine Le Pen e la politica monetaria

In ambito monetario, invece, Marine Le Pen ha anche predetto la fine dell’euro e ha difeso il programma del suo partito per l’uscita dalla moneta unica. Ha invitato a sospendere con urgenza l’area Schengen ed a riflettere seriamente sulla possibile “fine dell’Unione europea”.

  • Marine Le Pen e il negazionismo

Marine Le Pen è stata anche accusata di negazionismo.  La candidata alle presidenziali ha dichiarato che la Francia non ebbe nessuna responsabilità per la deportazione di ebrei dalla nazione durante il nazismo, riversando le colpe al governo collaborazionista di Vichy: “Penso che la Francia non sia responsabile del Vel d’Hiv”.

La vicenda riguarda la polizia e la gendarmeria francese che nel luglio del ’42 arrestò, a Parigi, più di 13 mila ebrei tra cui più di 4 mila bambini. Stando alle fonti storiche i celibi e le famiglie senza figli furono trasferiti a Drancy, gli altri invece vennero rinchiusi a Vélodrome d’Hiver per essere poi tutti deportati a Auschwitz.

  • Marine Le Pen: il curriculum politico

Il curriculum politico di Marine Le Pen con tutti le cariche elettive ricoperte in questi anni:

Funzioni politiche

  • dal 16 gennaio 2011: secondo Presidente del Front National

Mandati politici locali

  • dal 15 marzo 1998 al 28 marzo 2004: Consigliera regionale di Nord-Pas-de-Calais
  • dal 28 marzo 2004 al 21 marzo 2010: Consigliera regionale del Île-de-France
    • Capogruppo regionale del Front National (fino a 10 febbraio 2009) e componente della commissione permanente
  • dal 23 marzo 2008 al 24 febbraio 2011: Consigliera municipale di Hénin-Beaumont
  • dal 26 marzo 2010: Consigliera regionale del Nord-Pas-de-Calais
    • Capogruppo regionale del Front National e componente della commissione permanente

Mandati europei

  • dal 20 luglio 2004 al 13 giugno 2009: Europarlamentare per la circoscrizione dell’Île-de-France
  • dal 14 luglio 2009: Europarlamentare per la circoscrizione del Nord Ovest (Francia)

Chi è Emmanuel Macron

Chi è Emmanuel Macron, lo sfidante di Marine Le Pen per la poltrona di Presidente in Francia (FOTO)

Moto Gp Marquez Gp Austin

Moto GP 2017 GP Austin risultati gara: Marquez vince davanti a Rossi, cade Vinales