in

Chi è Paulo Fonseca, possibile nuovo allenatore della Roma

Ormai i nomi delle 20 squadre, che si sfideranno l’anno prossimo per la stagione 2019/2020 in Serie A, sono definitivi. Alle squadre non resta che organizzarsi per la nuova sfida scudetto. La Roma sta cercando il nuovo allenatore e dalle prime indiscrezioni dovrebbe essere vicina all’accordo con Paulo Fonseca. Un colpo da maestro messo quasi a punto dalla società. Il portoghese è in pole per allenare i giallorossi a partire dalla prossima stagione e, da come si apprende dal Corriere dello Sport, entro sabato, 8 giugno 2019, potrebbe firmare un contratto di due anni (fino al 2021) con la Roma con un ingaggio di 3 milioni di euro all’anno.

Leggi anche –> Come cambia l’Inter con Antonio Conte

Chi è Paulo Fonseca?

Paulo Alexandre Rodrigues Fonseca è nato a Nampula il 5 marzo 1973 ed è un allenatore di calcio ed ex calciatore portoghese. Ha 46 anni ed è altro 188 cm. E’ del segno dei pesci e come tutti i nati sotto questo segno ha una forte empatia ed è molto altruista. Iniziò la sua carriera da allenatore subito dopo il ritiro dal calcio giocato con le serie minori portoghesi. Il 29 maggio 2012 venne chiamato dal Paços de Ferreira. La stagione coi Castores si conclude con un terzo posto, che consentì uno storico accesso ai play-off di Champions League. Dal 10 giugno 2013 sostituì Vítor Pereira sulla panchina del Porto. Complici gli scarsi risultati in campionato, il 5 marzo 2014, venne sollevato dall’incarico e lasciò la squadra al terzo posto. Il 2 luglio 2015 firmò un contratto biennale con il Braga. Dal 31 maggio 2016 divenne l’allenatore ufficiale dello Shakhtar Donetsk, firmando un contratto biennale. Per la prossima stagione calcistica 2019/2020 potrebbe ricoprire il ruolo di allenatore della Roma, al posto di Ranieri.

Lo schema di gioco e non solo

La Roma ha puntato su un nuovo allenatore davvero sui generis. Paulo Fonseca è conosciuto da tutti per essersi presentato vestito da Zorro alla conferenza stampa dopo aver battuto il Manchester City nel dicembre 2017 in Champions League. Quella vittoria gli procurò l’accesso agli ottavi di finale, lasciando fuori il Napoli. Dunque un allenatore con un carisma davvero molto forte, che riesce a coinvolgere tutta la squadra e anche la società nelle sue scelte in campo. Tenere tutti uniti è il primo schema utile per portare la squadra alla vittoria. Ironia e impegno sono le parole chiave di Paulo Fonseca. A tutto questo poi si aggiunge un gioco di tipo offensivo con  il 4-2-3-1 come modulo base. Fonseca prende ispirazione dal grande Guardiola e anche con la Roma, se l’accordo verrà concluso, creerà una squadra nuova che farà grandi cose.

Leggi anche –> Calciomercato Napoli, via libera per James Rodriguez

GF 16, lite tra Francesca De André e Gennaro: «Questo è scemo»

Niccolò Presta e Lorella Boccia sposi: matrimonio glamour e blindatissimo