in ,

Chi era Giorgio Faletti? l’ultimo tweet di un uomo intelligente

E’ morto a Torino, all’età di 63 anni, Giorgio Faletti. Attore, scrittore, cantante, pittore, comico e presentatore; tantissimi successi editoriali negli ultimi anni parevano avergli dato una nuova vita e una nuova identità. Faletti da tempo versava in cattive condizioni di salute. Dopo essere stato colpito da un ictus si era ripreso molto bene ma un altro male non gli ha lasciato scampo uccidendolo ancora giovane. Giorgio aveva capito di essere arrivato agli sgoccioli, lo dimostra il suo ultimo tweet di ieri in cui scriveva: “A volte immaginare una verità può essere molto peggio che sapere una brutta verità. La certezza può essere dolore…

faletti

Piemontese di origine e milanese di adozione è diventato famoso negli anni Settanta, ai tempi del glorioso Derby, come comico e cabarettista. Arrivano poi i successi televisivi negli anni Ottanta sotto l’egida di Antonio Ricci con il Drive in e al fianco di attori come Gaspare e Zuzzurro nella trasmissione cult Emilio. Gli anni Novanta portano nuove ispirazioni per Faletti, che è parso rigenerarsi ad ogni nuovo decennio eccellendo nel campo in cui si misurava.

Calca il palco dell’Ariston con una canzone ispirata alla strage di Capaci, Signor Tenente, ed ottiene il secondo posto a Sanremo nonché il Premio della critica. Seguiranno poi sei dischi e numerose collaborazioni con importanti cantanti italiani. Il Duemila porta una nuova veste quella di scrittore rivelazione con Io Uccido al quale sono seguiti altri volumi che hanno ottenuto grandissimi feedback. Era una persona di talento Giorgio Faletti, non perché oggi è morto a soli 63 anni bensì per lo straordinario talento con il quale ha riempito il tempo che ha avuto. 

concorso migranti e stereotipi 2014

Concorso di poesia per immigrati residenti in Italia promosso da CGIL e CESVOL

premier

Matteo Renzi, immigrazione: “Italia al fianco del governo Libia ed Europa ci aiuti”