in ,

Chi l’ha visto diretta puntata 30 novembre 2016: ultime notizie Isabella Noventa, Tiziana Cantone e Martina Rossi

Chi l’ha visto? diretta 30 novembre 2016: Quando Martina cade nessuno dei ragazzi si preoccupa di sapere cos’è successo – racconta alle telecamere di Chi l’ha visto? il padre della ventenne, Bruno Rossi. Secondo i genitori, la studentessa del Politecnico di Milano in vacanza a Palma di Maiorca nell’agosto 2011, non si è buttata dal sesto piano in mutande senza un ‘aiuto esterno’. Quel giorno Martina Rossi cercava di scappare da un tentativo di violenza sessuale? La verità deve emergere in maniera trasparente, speriamo che si arrivi in fondo – continua il padre durante l’intervista rilasciata alla trasmissione condotta da Federica Sciarelli in onda ogni mercoledì sera su Rai Tre.
Nello studio di Chi l’ha visto? c’è l’avvocato Stefano Savi che racconta la perizia effettuata sul tentativo di suicidio della giovane: Non è stata una caduta con rincorsa […] la perizia ha esaminato anche le lesioni che la ragazza aveva sul corpo, molto probabilmente è stata picchiata. C’è infatti una lesione alla mascella estranea alla caduta.

>>> Tutte le ultime news sul caso di Guerrina Piscaglia <<<

Quello che i genitori Franca e Bruno si chiedono e se la figlia, Martina Rossi, avrà giustizia. Al momento vi è una sola certezza, il futuro processo al quale parteciperanno anche i ragazzi aretini riinviati a giudizio. I giovani, , sono stati convocati dalla Polizia giudiziaria dopo sei mesi dall’accaduto; nella sala d’attesa vengono posizionate delle telecamere nascoste per riprendere i dialoghi. Stando alla trascrizione degli inquirenti, i ragazzi avrebbero impiegato il tempo trascorso insieme nella stanza per accordarsi sulle testimonianze da rilasciare poco più tardi. Digli, anzi no, non hai sentito – scrive sul cellulare uno dei ragazzi – Tutt’al più ho sentito un tonfo, risponde uno dei due testimoni. I ragazzi continuano ad inviarsi sms: digli che quando eri nel letto eri terrorizzato. Diglielo che ti sei addormentato e hai incominciato a urlare che era impazzita. Nel corso della verbalizzazione uno dei testimoni chiede di andare in bagno per mandare ulteriori sms all’amico nella stanza vicino.
Martina Rossi è riuscita davvero a spaventare due ragazzi più grandi e più robusti di lei durante quella tragica notte del 3 agosto 2011?

La puntata in diretta di Chi l’ha visto? continua con la richiesta fatta da una signora emiliana, Riccardina, in cerca della figlia avuta all’età di sedici anni presso l’ospedale Fatebenefratelli di Milano, il 6 gennaio 1958 e successivamente affidata all’Istituto d’Infanzia in viale Piceno. L’appello è rivolto a tutti coloro che hanno qualche notizia in più sulla bambina adottata nella città meneghina.
La tramissione prosegue successivamente sulle ultime notizie del caso Isabella Noventa. Le indagini vanno avanti senza il ritrovamento del corpo nonostante i precedenti appelli della signora Dolores, madre della donna scomparsa il 15 gennaio 2016 a Albignasego, che chiede da tempo “dov’è stata gettata” la figlia. Piero Gasperini, ex marito di Isabella, parla della sua scomparsa – C’è qualcosa che non emerge, che non viene fuori.
L’accusa di omicidio premeditato e occultamento di cadavere pesa come un macigno sulle teste di Freddy Sorgato, Debora Sorgato e Manuela Cacco. Intanto emergono particolari inquietanti sui soldi in contanti, ben 124mila euro, trovati in casa di Debora Sorgato: mancano delle impronte digitali. Il piccolo tesoro potrebbe essere di Isabella Noventa? Una vincita al gioco di 500mila euro viene suggerita ancora qualche tempo fa da un interlocutore a Chi l’ha visto?, si tratta di un possibile depistaggio? Stando alle parole del fratello Paolo, Isabella aveva un piccolo debito: qualche bollo dell’auto da pagare in arretrato a un’amica fidata. L’ex marito, Piero Gasparini, è invece convinto che chi ha causato la morte della donna scomparsa “gira ancora a piede libero“.
Durante la diretta di Chi l’ha visto? del 30 novembre 2016 si parla ancora di Tiziana Cantone. La ragazza, secondo la madre Maria Teresa Giglio è stata indotta a mentire per coprire qualcun’altro, forse l’ex convivente della donna con cui condivideva giochi erotici di gruppo. La trentenne suicida sarebbe stata obbligata a girare certi video e, dall’interrogatorio effettuato all’ex fidanzato di Tiziana, indagato per istigazione al suicidio e istigazione alla calunnia, potrebbero emergere dettagli agghiaccianti. Intanto Maria Teresa Giglio non si dà per vinta: i video che continuano a circolare in rete, a discapito della morte di Tiziana, devono essere completamente rimossi anche dalle pagine Facebook dove, ancora oggi appaiono commenti denigratori da parte di emeriti sconosciuti.

escolzia

Proprietà e benefici dell’escolzia, un’erba che funziona

braccialetti rossi facebook

Programmi tv 1° Dicembre: Braccialetti Rossi 3 e Zelig celebration