in

Chi l’ha visto? e le novità sulla scomparsa di Roberta Ragusa

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata di Chi l’ha visto? il programma di servizio di Rai 3 che ha interessato ben 2.706.000 telespettatori per uno share del 13.16%. Federica Sciarelli, giornalista e conduttrice della trasmissione, si è occupata di numerose emergenze e di vari casi di scomparse, ma ha anche dedicato ampio spazio al caso riguardante la scomparsa di Roberta Ragusa per spiegare ai telespettatori, nel migliore dei modi, le novità emerse negli ultimi giorni dopo le dichiarazioni, in procura a Pisa, dell’ultima super testimone e l’iscrizione, nel registro degli indagati, di Valdemaro Logli, padre di Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, e Sara Calzolaio.

ragusa

Durante la puntata, cioè, la Sciarelli, insieme al suo team di esperti, ha posto numerosi interrogativi e ha cercato di tracciare un profilo delle due figure che, grazie agli sviluppi della vicenda, emergono con sempre maggiore prepotenza. Così Sara Calzolaio è stata descritta come una persona “abituata a mentire” visto che, per anni, ha dovuto raccontare bugie su bugie per tenere segreta la sua relazione con Antonio Logli mentre Valdermaro è stato presentato come un uomo potente, un capo famiglia vecchio stampo pronto a sorvegliare e controllare tutto. Anche se l’interrogativo più importante è quello che chiede che fine abbia fatto Roberta Ragusa, la giornalista e conduttrice ha tentato di spingere i suoi telespettatori a porsi qualche domanda sia su Sara che su Valdermaro chiedendosi soprattutto se quest’ultimo sapesse che il figlio Antonio aveva intrecciato una relazione con la giovane assistente dell’autoscuola e che fra lui e Roberta c’erano parecchi dissapori.

Oltre a ciò, però la trasmissione è servita a chiarire alcune inesattezze. Si è detto, infatti, che sia Sara che Valdermaro siano stati indagati per favoreggiamento, ma, poiché il favoreggiamento non è contestabile ad un parente stretto pare che l’accusa sia per concorso in occultamento di cadavere. L’ultima precisazione, grazie alle informazioni scoperte dall’inviata della trasmissione, ha riguardato, invece, il sequestro delle automobili di Sara e Valdermaro. La nuova testimone ha detto di aver trovato due fazzolettini sporchi di sangue nel furgone che, per lavoro, era stato dato in dotazione ad Antonio Logli e solo quel furgone, quindi, è stato sottoposto a sequestro ed analizzato, tanto che in queste ore si trova presso i Ris, mentre per le autovetture di Sara e Valdermaro, invece, vi era solamente un obbligo di comparizione.

Squinzi Sassuolo

Squinzi: lontani dalla fine della crisi. Ance: “Serve un piano Marshall”

Cile, undicenne stuprata dal patrigno e costretta a non abortire