in

Chi sarà il nuovo Papa?

Difficile immaginare, fino a pochi anni fa, come un rito tradizionalista e rinascimentale quale il Conclave per l’elezione del nuovo Papa, potesse scatenare così tanto interesse tra la gente comune, anche non credente, e le discussioni sui Social Media, a cominciare da Twitter, potessero così tanto focalizzarsi su questo argomento.

ESCLUSIVA URBANPOST.IT ->

I SEGRETI DEL NUOVO PAPA, UN PRETE NEL 2006 LO DESCRIVEVA COSI’

In particolare, già da due giorni è nella classifica degli argomenti più discussi, o Trending Topics, la parola #Conclave, e da oggi si è inserita nella Top Ten, quasi a raccoglierne il testimone, la parola #fumata.

Uno dei tweet più re-twittati non può che essere quello di Dio (@Iddio) che dice:”La Chiesa è così all’antica che comunica con i segnali di fumo, hahaha, LoL. Oh cacchio: è vero!”

Claire Bee (@HMQueenBee) da voce, con grande successo di re-tweet, all’eterna diatriba tra i twitstar e le directioners, scrivendo:”Nemmeno un #conclave riesce a tenere fuori le directioners e il loro OuO dai TT. Comincio a dubitare che neppure Gesucristo possa riuscirci.”

Donna Chisciotte (@robbetta) si interroga su cosa accada dietro le porte della Cappella Sistina:”Noi qui ad aspettare la fumata ed i cardinali secondo me giocano a ruzzle”

La sempre sagace Pamela Ferrara (@pamelaferrara) si ricollega alla scottante attualità:”Allora sto barbecue? Occhio alla carne di cavallo, che in sto periodo marca malissimo”

Intanto c’è da fronteggiare l’ennesimo noiosissimo e prevedibilissimo assalto delle piattissime femministe ucraine Femen, come ci informa anche l’Huffington Post (@huffpostitalia): “#Femen, padre Lombardi ironizza: <<Spero non prendano un raffreddore… Sono le benvenute>>”

SPORE! Calcio Satira (@sporesat) ci informa delle ripercussioni sul prossimo conclave della batosta subita dai rossoneri al Camp Nou:”#Milan fuori dalla Champions, disastro per il ranking: dal prossimo #conclave i due posti per i cardinali italiani si ridurranno a uno solo.”

A proposito, i cardinali non possono usare Twitter, e Noticias Caracol (@noticiascaracol) ironizza con una vignetta sulla colomba dello spirito santo scambiata per il passerotto blu di Twitter

conclave vignetta

Mentre scriviamo i tweet su #conclave segnalano l’arrivo di un gabbiano nelle vicinanze del comignolo preposto alla #fumata: come fa notare Michele Lan (@Michelelan):”Il gabbiano è sul camino e non si schioda, il fax dello spirito santo deve essere molto luuungo.. “

Giovanni Mastrangelo (@Giovmas), è sulla stessa lunghezza d’onda, facendo notare che:”Le cose sono 2: o il gabbiano è esibizionista o lo Spirito Santo ha licenziato le colombe”

Forse è esibizionista, a giudicare da quanti account twitter sono stati aperti in pochi minuti dal “gabbiano”

gabbiano vaticano

Ce n’è anche per i fantasiosi editori dei giornaloni online, con Jefferson Howard (@jeffersonhoward) che si chiede:”Repubblica ha già fatto la Gallery del gabbiano?”, e rispondendosi subito dopo “minchia! Caratteri cubitali delle grandi occasioni e 12 (dodici) foto!”

Non c’è niente da dire, questo gabbiano passerà alla storia… e voi che pensavate ci si potesse annoiare…

Leggi anche -> I segreti del nuovo Papa, nel 2006 un prete lo descriveva così sul suo blog
Leggi anche -> Quando il nuovo Papa faceva gli auguri agli argentini (Video)
Leggi anche -> E’ Francesco I il nome del nuovo Papa
Leggi anche –> Chi è Jorge Bergoglio, il nuovo Papa: storia e biografia
Leggi anche –> Conclave in diretta live: in tempo reale l’elezione del nuovo Papa
Leggi anche –> Conclave, c’è la fumata bianca

Nato a Molfetta, residente da più di 20 anni a Bergamo, e innamorato follemente di Milano. Laureato in Economia Aziendale, ha una passione smisurata per la pubblicità, che ha trasformato in lavoro, occupandosi di Consulenza di Marketing, Copywriting e "Socialcosi". Altre passioni sono i viaggi, la tecnologia, il calcio, le ragazze (non necessariamente in quest'ordine) e l'automobilismo, per cui è giornalista, telecronista e speaker in pista.

Inter: Lucescu o Mihajlovic per il dopo Stramaccioni?

Conclave, c’è la fumata bianca