in ,

Chiavari, Gian Luca Galletti: “Basta condoni”: bravo!

La situazione in Liguria è di nuovo drammatica. Mentre scrivo ci sono due dispersi e Chiavari è sommersa. È l’annus horribilis delle alluvioni e, come sempre in Italia, la tendenza a ricorrere alle misure di emergenza è marcata. Non che l’attività di sommozzatori involontari a cui sono costretti migliaia di cittadini liguri (e non solo) non lo meriti. Ma oltre alle misure tempestive devono esserci quelle strutturali. Le prime richiedono velocità, le seconde riflessione. Entrambe necessitano di competenza.

Gian Luca Galletti è il ministro per l’Ambiente e non avevo mai sentito parlare di lui fino a questa mattina. Non sapevo neppure di che partito fosse, anche se la sua stitica pagina di Wikipedia mi dice che è uno dei tanti naufraghi dell’UDC. Comunque Galletti per farsi conoscere ha scelto di dire due cose giuste. La prima è che più che destinare nuovi fondi contro il dissesto idrogeologico bisogna utilizzare quelli che ci sono già. Ed è vero, ci sono decine di progetti che potrebbero (e, purtroppo, avrebbero potuto) evitare disastri come quelli di queste ore. Ma burocrazia, politica in narcosi e soprattutto l’automatismo per cui chi perde un appalto ricorre sempre al TAR bloccando tutti i lavori hanno reso questi soldi – che ci sono! – inutilizzabili. Ci vogliono nuove regole che tutelino prima il cittadino e poi le imprese.

La seconda cosa che dice Galletti è “Stop ai condoni!” Ve li ricordate i condoni edilizi che, tra gli anni ’80 e i 2000, si proponevano di chiudere un occhio – in cambio di una piccola somma – su edifici costruiti non solo dove non si doveva, ma anche e soprattutto dove non si poteva costruire? Ecco, quelle scelte hanno sicuramente rimpolpato le casse dello Stato. Ma i soldi ricevuti li stiamo spendendo ora e con gli interessi per rimettere in riga, con decenni di ritardo, fiumi e torrenti potenzialmente pericolosi. È impossibile sapere se il discreto Galletti porterà avanti i suoi intendimenti, però sarebbe bene lo facesse. 

Pomeriggio 5 puntata anticipazioni

Pomeriggio 5, anticipazioni 11 novembre: Elena Ceste, rivelata l’identità del presunto amante, l’uomo delle cave

Anticipazioni Il segreto martedì 11 Novembre: Francisca tenta di uccidere Raimundo