in

Chiede il divorzio dopo due mesi di matrimonio: “Lei puzza, non si lava”

È stato un matrimonio lampo quello tra due giovani 28enni sposatisi, forse, senza aver approfondito molto la conoscenza. Son bastati due soli mesi a Moustafa per decidere che l’unione non sarebbe più durata. E la motivazione è davvero bizzarra. La richiesta di divorzio dalla moglie Nourhan, è stata presentata al tribunale degli affari familiari “Raml secondo” di Alessandria d’Egitto, luogo di provenienza della vicenda.

Marito disperato, situazione insostenibile

Secondo quanto riportato da Alix Amer su Il Messaggero, dopo pochi giorni di matrimonio, Moustafa ha scoperto che l’odore della moglie era insopportabile. Dopo aver provato più volte a convincerla a lavarsi, ha persino pensato che si trattasse di un problema di altra natura: “Ho pensato di portarla dal medico, pensavo fosse un problema di pelle, poi ho scoperto che non era così. Era lei che non voleva lavarsi”. Il 28enne ha fatto di tutto per persuaderla, ma la donna rimandava sempre il momento dell’igiene personale.

“Puzza, è una tortura”, lo sposo si ribella davanti al giudice

E non si può dire che il novello sposo non le abbia provate tutte: “Ad un certo punto ho iniziato a non dormire più assieme. Ma la puzza aveva infestato tutta la casa. Mi diceva che avrebbe fatto una doccia più tardi, ed invece non lo faceva. Le ho tentate in ogni maniera, prima con le buone poi minacciandola di andarmene”. La situazione era diventata davvero insostenibile tanto da spingere Moustafa a ricorrere al giudice: “Mia moglie non si lava e puzza, è una tortura, non potevo più stare in casa con lei per via del tanfo che emanava”, ha detto il poveretto dopo aver parlato persino con la suocera. La stessa ha confermato la brutta abitudine della figlia anche prima del matrimonio: “Sua madre mi ha confermato che mia moglie faceva questo da anni”. Non resta che attendere la sentenza del giudice per sapere se le motivazioni saranno considerate sufficienti per il divorzio.

Leggi anche —> Napoli, nozze tra cantante neomelodico e vedova del boss: convegno anti-camorra spostato

Pino Insegno: «Ho iniziato con i film porno, ho finto più orgasmi io di centomila donne messe insieme!»

Papà abusa della sua bimba di 3 anni più volte, poi si giustifica: «Pensavo fosse mia moglie!»