in

Chirurgia estetica: inventato in Israele il ‘reggiseno interno’

Che sia un seno prosperoso ed abbondante opera di madre natura o del chirurgo estetico, contro la forza di gravità niente e nessuno può, è un dato di fatto. La mastoplastica additiva, infatti, dopo anni perde il suo effetto ‘up’ ed il seno tende, inesorabilmente, a perdere tonicità con l’età. Su questo insormontabile problema femminile, dal 2005 si è concentrato l’ingegno del medico israeliano Eyal Gur, che ha pensato di realizzare, impiantandolo nelle pazienti alla stregua di una protesi, uno speciale reggiseno interno caratterizzato da una piccola bretella in silicone ancorata a costole e sterno grazie a delle microviti in titanio antirigetto.reggiseno interno

Nove anni di studio, lavoro e sperimentazione ed ora Orbix Medical – questo il nome del reggiseno interno brevettato con successo – è pronto, ed entro la fine del 2014 sarà introdotto anche in Europa, assicura il chirurgo israeliano del Sourasky Medical Center di Tel Aviv.

A fronte dello scetticismo manifestato nei confronti della sua invenzione da parte della comunità scientifica internazionale, ha dichiarato: “C’è voluto molto tempo per dimostrare che è sicuro per la salute e che resiste nel tempo alle forze gravitazionali. Abbiamo fatto tante ricerche in collaborazione con un team di ingegneri e poi i test sugli animali per dimostrare che l’Orbix Medical non crea lesioni ai tessuti”. E finalmente, dopo 6 anni di sperimentazione su 15 donne in Belgio e 10 in Israele,  l’impianto ha ottenuto il marchio CE e, oltre che in Israele, sarà utilizzato inizialmente anche in Germania, Francia, Belgio, Svezia, Polonia e Regno Unito.

Don Gallo presentazione libro Bologna

“Ama, e fa’ ciò che vuoi”: Don Gallo rivive nelle parole di Vito Mancuso il 16 aprile 2014 a Bologna

un medico in famiglia 9 anticipazioni

Un Medico in Famiglia 9 anticipazioni puntata 16 aprile: due spasimanti per Giada ed Elena