in ,

Chiude lo Spazio Forma di Milano dedicato alla fotografia: dal 2014 lascia la sede

Dopo 10 anni, lo Spazio Forma è costretto a recedere dal contratto di locazione degli spazi presso ATM. La Fondazione infatti si era impegnata nella ristrutturazione degli edifici e aveva chiesto, invano, al Comune i locali in comodato.

forma

“Si continua a dichiarare che la cultura deve essere al centro dei programmi politici, ma nei fatti si continua a disattendere i progetti più significativi. Forma è stata conosciuta, studiata e apprezzata da tutte le omonime realtà europee – con cui abbiamo realizzato molte coproduzioni -, e certamente dal pubblico, ma non abbastanza dalle istituzioni della città di Milano”. E’ questo quanto si legge nel comunicato ufficiale di Roberto Koch, presidente di Contrasto e Forma, le cui parole esprimono amarezza e delusione rispetto alla decisione del Comune di Milano.

Tuttavia, se da un lato lo Spazio Forma non avrà più la sua sede storica, dall’altro sta cambiando e cerca nuove strade da intraprendere, sempre nel nome della fotografia d’autore. In tutti questi anni, sono passate mezzo milione di persone e sono state allestite più di 80 mostre: da Richard Avedon a Henri Cartier- Bresson, da Mario Giacomelli a Josef Koudelka, da Peter Lindbergh a Antoine d’Agata.
La Fondazione Forma ha dato prova di essere il vero luogo della fotografia e chi da sempre ha lavorato in questo ambito continuerà a portare avanti questo impegno.

Seguici sul nostro canale Telegram

Michelle e Tomaso

Michelle Hunziker mamma sotto accusa: a lavoro troppo presto, ma lei si difende così

Nessuno tocchi la Ferrero: fallito il tentativo di Nestlé