in

Chiudere la partita Iva, ecco come fare

Questa che stiamo assistendo e subendo è la fase più critica del nostro paese, dal quale non tutti ne usciremo sani e salvi. La percentuale annua di attività commerciali e imprenditoriali titolari di partita Iva sono 1/3 del totale di chi chiude definitivamente “bottega”.

fine

Un dato allarmante che fa rabbrividire gli addetti ai lavori. In questo settore si fa fatica a vivere e sempre di più si sopravvive. A questo proposito spieghiamo passo passo la procedura per chiudere la partita Iva.

Così come per l’apertura anche per la chiusura occorre compilare il modello “AA9” (per persone fisiche), sul modello deve essere  barrata la casella denominata “Cessazione attività”. Proprio vicino alla casella va riportato il numero della partita Iva che si vuole chiudere oltre alla data della cessazione dell’attività.

La fase successiva consiste nel consegnare la documentazione compilata, ma può essere anche inviatala all’Agenzia delle Entrate competente per territorio.

L’invio del modulo AA9 deve essere effettuato entro  30 giorni dalla cessazione della propria attività, caso contrario si rischia una sanzione.

Va inoltre detto che su iniziativa del titolare la partita Iva può essere chiusa anche “d’ufficio”. Questo è il caso però di chi pur avendo cessato l’attività professionale  non abbia provveduto lui stesso alla chiusura, l’ufficio competente in questo caso inviterà  a provvedere alla chiusura pagando una sanzione ridotta di 172 euro.

In caso contrario, cioè quando il contribuente non provveda né alla chiusura né alla presentazione di giustificazioni l’amministrazione finanziaria sarà costretta  a provvede alla chiusura d’ufficio della partita Iva e alla successiva applicazione della sanzione, che si aggira dai 516 a 2.065 euro.

Beautiful anticipazioni giovedì 9 maggio: Liam confessa a Steffy di amarla

Incidente porto Genova, ultime notizie: 7 i morti, ipotesi avaria (video)