in

Ciao Darwin, incidenti: l’inchiesta continua, importanti novità nelle indagini

L’ilarità e la spensieratezza della passata edizione di Ciao Darwin sono state – purtroppo – smorzate dagli incidenti che hanno caratterizzato la prova del Genodrome, in cui più persone sono rimaste ferite, anche in modo piuttosto grave. Oggi, dopo mesi di indagini e di riflettori puntati sul programma condotto da Paolo Bonolis – analizzati i rulli del gioco incriminato – è la piscina della trasmissione ad essere messa sotto inchiesta dai magistrati.

Ciao Darwin incidenti, piscina non a norma

Nell’indagine sugli incidenti di Ciao Darwin – condotta dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia – non ci sono ancora indagati, ma dai primi accertamenti è emerso che la piscina, troppo bassa, potrebbe essere non a norma. Dunque, sarebbero proprio le dimensioni della vasca ad aver creato problemi ai concorrenti. Ricordiamo che – a causa della prova dei rulli e alla conseguente caduta in piscina – lo scorso aprile 2019, Gabriele Marchetti, finì in terapia intensiva al Policlinico Umberto I, e Deborah Bianchi, rivelò sul proprio profilo Instagram di essersi fratturata un piede durante il gioco. Per questo, i magistrati romani avevano deciso di aprire un fascicolo in cui il reato ipotizzato era quello di lesioni colpose.

Ciao Darwin incidenti, i concorrenti firmano una liberatoria

Così, dopo aver sequestrato i rulli e analizzato il gioco, i sospetti dei pm si stanno ora concentrando sulla piscina di Ciao Darwin, sulla quantità di acqua presente e sull’altezza che dovrebbe essere necessaria per evitare che i concorrenti si facciano male durante la caduta. Come accade in alcuni sport, bisogna – però – tenere presente anche una parte di rischio insito nel gioco. Proprio in virtù di ciò, i concorrenti firmano una liberatoria che, comunque, non include la possibilità di rischi importanti per la vita e per la salute di chi vi partecipa.

Leggi anche —> Filippo Melloni età, vita privata e carriera: tutto sul Padre Natura di Ciao Darwin

Carolyn Smith malattia, nuovo ciclo di chemio: «C’è ancora un tumore da cacciare!»

Naomi Campbell nuda su Instagram: fisico mozzafiato a quasi 50 anni