in ,

Cibi in scatola e freschi: italiani a tavola e troppe calorie

Che cosa scelgono gli italiani a tavola? Consumano di più cibi in scatola o freschi? Uno studio dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano (OGP) rivela che gli italiani adottano una cucina poco eco e sostenibile, e ancora lontana dalla scelta frequente del Km zero. Oltre a prediligere negli acquisti i cibi in scatola, automaticamente consumano anche alimenti che apportano troppe calorie all’organismo: sono pieni di sale e hanno anche molti conservanti, che non fanno bene.

Durante la ricerca 1200 persone sono state intervistate, di cui il 47,3 % donne e il 52,7 % uomini, tra i 18 e i 90 anni; il 40 % ha dichiarato di consumare cibi in scatola tutte le settimane e il 10 % tra le 2 alle 4 volte a settimana. Le patate risultano essere le verdure più gettonate per il 70% di cui il 60% non le consuma fresche, ma già pronte come snack o surgelate.

Anche lo zucchero negli alimenti è molto usato, il 50 % ne fa uso costante. L’OGP ha spiegato: “Gli alimenti raffinati come lo zucchero richiedono lavorazioni complesse e inquinanti, sono quindi poco sostenibili tutti i prodotti eccessivamente dolci e prodotti con farine raffinate come biscotti e brioches.” E i cibi integrali? Il 50 % ha detto di non acquistarli, mentre solamente l’11 % ne mangia una volta al giorno. Il 97 % sceglie i cereali raffinati, soprattutto pane bianco, anche 2-3 volte al giorno.

Photo Credit: Eviakhov Valeriy / Shutterstock

immigrazione 45 morti 22 gennaio

Emergenza immigrazione, Renzi: “Serve diritto d’asilo europeo”

Riforma pensioni 2015 ultime novità: settima salvaguardia e Opzione Donna prima delle pensioni anticipate