in

Cimbali offerte di lavoro: ricerca urgente di personale in Italia, ecco come candidarsi

La Cimbali, storica azienda italiana, appartenente al Gruppo Cimbali S.p.A., multinazionale leader nella progettazione e produzione di macchine professionali per caffè, è alla ricerca di alcune figure professionali da inserire nell’immediato nel proprio organico. Oggi conta più di 7000 dipendenti. 

leggi anche l’articolo —> Esselunga offerte di lavoro: oltre 100 le posizioni aperte in Italia

La Cimbali nasce nei primi anni nel Novecento grazie a Giuseppe Cimbali, il quale apre nel 1912 un negozio per la lavorazione del rame in centro a Milano. Il successo e la fama del marchio non tarderanno ad arrivare. La Cimbali lancia sul mercato dapprima Albadoro, poi Granluce, due tipi di macchine che alleggeriscono non poco il lavoro del barista. Alla fine degli anni ’60 Cimbali inizia a sperimentare l’automatismo totale e presenta la Superbar, una rivoluzione nel settore della caffetteria. La qualità e l’esperienza del Gruppo Cimbali, nel tempo, hanno portato alla creazione di una rete economica che coinvolge oltre 100 paesi e 700 distributori. Lo spirito dell’azienda, consapevole che dopo l’acqua il caffè è la bevanda più consumata al mondo, ha cercato fortemente di esportare all’estero i propri prodotti, ma di rafforzare anche i tre stabilimenti produttivi in Italia, situati a Binasco (Milano), Ghisalba (Bergamo) e a Cappella Cantone (Cremona). Questi producono ogni giorno, in media, pensate ben 200 macchine.

Vediamo ora quali sono le posizioni ricercate al momento con urgenza dall’azienda:

In vista delle future opportunità di inserimento, La Cimbali guarda sempre con grande attenzione ai curriculum vitae di giovani, neolaureati e profili esperti interessati ad entrare a far parte del gruppo. Chi volesse conoscere maggiori dettagli su ciascuna posizione al momento aperta e candidarsi non deve fare altro che visitare il sito ufficiale alla sezione Lavora con Noi. 

 

Prezzi benzina, diesel e Gpl oggi: calo inatteso da Eni, Tamoil, Q8

M5S contro i giornalisti, Liguori: «Immaturi, non si rendono nemmeno conto di essere un potere»

M5S contro i giornalisti, Liguori: «Immaturi, non si rendono nemmeno conto di essere un potere»