in ,

Cimici da letto: cosa sono e come debellarle

Sono diversi anni che vanno aumentando le segnalazioni di cimici da letto in casa e durante l’estate 2016 hanno sfiorato numeri importanti; infestazioni di questo insetto danno molto fastidio in casa ma soprattutto addosso poiché le punture di cimici da letto, che succhiano sangue per nutrirsi dall’uomo come dagli animali, non sono dolorose al momento ma hanno un lungo e fastidioso periodo prima della guarigione fatto di prurito. Come riconoscere le cimici da letto e debellarle dalla propria casa? Ecco qualche consiglio pratico e utile per eliminarle definitivamente dalla propria casa ed evitare fastidiose punture.

Come spiega il sito web dell’Asl di Milano, le cimici da letto non sono sintomo di scarsa igiene: sono insetti che vivono in natura e molto spesso le si portano nella propria casa dopo viaggi in luoghi esotici nelle valigie, nei mobili o addosso ai vestiti. E’ però importante sapere che le cimici dei letti non sono veicolo di malattia. Hanno dimensioni per le femmine di circa  6-8 millimetri e sono chiare da giovani e diventano rossicce dopo diverse mute. Dove si nascondono in casa? Le cimici da letto si aggrappano a vestiario, valige, coperte, coperture dei divani, materassi e cuscini, testata del letto e sua struttura, tende, quadri e cornici, mobili, moquette, crepe del muro e battiscopa, quadri elettrici e prese di corrente e prediligono superfici ruvide come carta, cartone e legno.

Non stanno alla luce e si muovono esclusivamente con il buio, attirate dall’odore emanato dall’uomo e dagli animali; per debellare dalla propria casa le cimici da letto è fondamentale evitare il fai da te con il rischio di infestare anche le altre stanza della casa o le abitazioni degli altri quindi chiamare ditte specializzate per la disinfestazione da questi insetti che però dovranno, a seconda della gravità, effettuare lavori che potrebbero durare fino a due mesi. Nel frattempo potete per debellare le cimici dei letti svuotare di ogni cosa gli armadi e sigillare capi di abbigliamento, tende e coperte in sacchi di plastica e lavarli in lavatrice a 60° o a secco nonché trattare materassi, struttura del letto, battiscopa, stipiti delle porte ed eventuali fessure con vapore secco al almeno 100° ad una distanza dalle superfici non superiore ai 20 cm.

Torino, autocisterna contromano in tangenziale: un morto e 4 feriti

Friuli Doc Udine date e programma 2016

Friuli DOC 2016 Udine: date e programma, tra cibo, vino e mestieri antichi