in

Cina: foresta Hei Zhy Gou, la valle dei bambù dalla quale nessuno ritorna

La Cina e l’oriente in generale, sono sempre una meta un po’ particolare per i turisti occidentali. L’Asia, in particolare è terra di numerose leggende e personaggi illustri che nel tempo si sono guadagnati un posto nella storia. Come per altre parti del mondo, però, anche in questa nazione esistono luoghi misteriosi e densi di significato: uno di questi è la foresta Hei Zhy Gou.

La foresta Hei Zhy Gou si trova appunto in Cina, situata nella regione del Sichuan, nel corso degli anni le è stato attribuito un grande significato, soprattutto spirituale. Viene infatti denominata la foresta senza tempo o valle dei bambù, perché costituita da giganteschi bambù. Il mistero attorno a questo luogo è davvero fitto, in quanto non si conosco ancora perfettamente la natura, la nascita e la sua storia nel corso dei secoli. Il suo nome starebbe a significare “La gola del bambù nero“, forse perché oltre a questo tipo di vegetazione è perennemente battuta da una fitta nebbia.

Gli abitanti dei luoghi limitrofi, invece, l’hanno nominata “La terrificante valle della morte” poiché conosciuta come il triangolo delle bermuda cinese: alcuni pensano che vi dimori il “Grande Uccello“, altri invece giurano di aver visto con i loro occhi un drago a due teste aggirarsi fra gli enormi bambù. Il numero di persone scomparse e mai più ritrovate, comunque, non si conta. C’è chi ipotizza che sia un semplice nascondiglio per assassini e narcotrafficanti ma, ad oggi, della foresta Hei Zhy Gou, si conoscono solo le sue leggende.

Photo Credit: Subbotina Anna/Shutterstock.com

ricette la prova del cuoco

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: crostata di visciole romana

Insonnia fatale malattia

Insonnia fatale: una rara malattia rischia di uccidere nel sonno due fratelli