in ,

Cina, ristorante ‘stupefacente’: menu a base di oppio per creare dipendenza nei clienti

Un ristoratore cinese ha escogitato un modo per ‘attirare’ i clienti e renderli dipendenti dalle sue pietanze: condire (ovviamente a loro insaputa) con l’oppio tutti i piatti del menu. L’uomo l’avrebbe anche fatta franca se non fosse stato per un giovane cliente rimasto beffato dalla sua ‘strategia’ culinaria. Sì, perché il 26enne Liu Juyou, dopo aver mangiato nel ristorante ‘stupefacente’, è stato fermato ad un posto di blocco per un normale controllo di routine, mentre guidava la sua auto intento a rincasare. Il giovane, sottoposto all’esame dell’urina, è risultato positivo al test e, quindi, arrestato.pianta di papavero oppiaceo

La polizia non ha creduto alla sua versione dei fatti e a niente è servito il suo tentativo di convincerli che la sostanza stupefacente riscontrata nel suo organismo non era stata da lui assunta consciamente. Sono stati i genitori di Liu Juyou a smascherare il ristoratore, dopo accurate ricerche durate due settimane. La coppia è andata infatti nel ristorante e ha mangiato i cibi all’oppio denunciando poi tutto alla polizia che ha aperto un’indagine.

Il ristoratore, messo alle strette, ha dovuto ammettere le sue colpe, confessando di avere comprato 2 chili di semi di papavero oppiaceo per un costo di 70 euro, e di utilizzarli abitualmente per condire i suoi piatti. Per Liu Juyou oltre il danno anche la beffa: il giudice ha comunque deciso di comminargli una multa salatissima per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, non curante del fatto che il 26 enne avesse assunto la droga a sua insaputa.

andrea cerioli uomini e donne

Uomini e donne, Andrea Cerioli padre e attore prima dei 30 anni

Uefa, cartellino bianco: ecco la proposta di Platini