in

Cinar il «bambino dell’amore»: la storia incredibile del piccolo nato con una voglia a forma di cuore

La storia che vogliamo raccontarvi oggi ha per protagonista Cinar Engin, un neonato di origini turche, che è stato già ribattezzato «il bambino dell’amore». Il motivo? Il piccolo è nato con un dettaglio particolare che ha suscitato parecchio stupore nell’ospedale in cui è venuto al mondo.

leggi anche l’articolo —> Vende la culla del suo bambino volato in cielo: a distanza di tempo il meraviglioso gesto dell’acquirente

Cinar Engin è venuto al mondo con un segno sul volto decisamente insolito, che lo staff della clinica, dove la madre del piccolo ha partorito, ha accolto con sgomento. Viceversa i genitori, già al settimo cielo per il lieto evento lo hanno visto come un segno di ringraziamento, legato al miracolo stesso della nascita. Il padre di Cinar, Murat Engin, ha raccontato: «Dopo che l’infermiera ha pulito il sangue sulla sua testa sono stato il primo a vedere quel dettaglio particolare! Sono rimasto davvero sorpreso. Quando mi sono avvicinato ho capito che era una voglia a forma di cuore. Ero troppo emozionato, non riuscivo a trattenere le lacrime, mia moglie si è quasi spaventata perché dal letto non riusciva a vedere bene!». Meravigliate pure le infermiere, come ha riferito il neo papà Murat, che si sono precipitate per fare una foto al piccolo, qualcuna anche scattandosi un selfie. Sono state loro le prime a soprannominare Cinar «il bambino dell’amore», appellativo che gli calza a pennello, dal momento che la macchia in viso è proprio a forma di cuore. Cinar, che ha ora 14 mesi, continua ad attirare l’attenzione di chiunque lo incontri per strada. La gente, infatti, è completamente affascinata dall’aspetto del piccolo. Come racconta la madre di Cinar: «Quando usciamo tutte le persone ci sorridono lo amano. Credono che sia una specie di Cupido!».

leggi anche l’articolo —> Bambino di 15 mesi respinto da una pubblicità perché ha la sindrome di Down: oggi è una star sui social

«Subito dopo il parto ho visto mio marito piangere, mi sono spaventata – ha rivelato la madre del bambino – «Dopodiché ho visto un sorriso bellissimo sul volto dell’infermiera così ho capito che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Quando mi hanno portato Cinar pulito mi sono emozionata anche io. L’abbiamo interpretato come un dono di Dio!». La madre del piccolo ha voluto poi spiegare che per lei non c’è alcun problema e che si augura che il figlio non ne abbia in futuro: «Molte persone si chiedono come mai non siamo tristi che quella voglia è proprio lì sul volto di nostro figlio, è molto bella sì ma la gente crede che gli potrà rovinare la vita a lungo andare. Anche le infermiere in un primo momento avevano timore a dirmelo, ma a me non è mai importato nulla. Sono sicura che quella voglia è lì perché è un dono e l’ho sempre interpretata come un modo di Cinar per dirmi grazie di averlo messo al mondo. Cinar è un bambino unico al mondo!».

Costantino Vitagliano rivela: «Fabrizio Corona veniva a urlare sotto casa mia!»

Diretta Juventus-Roma: come e dove vedere in diretta streaming la Serie A