in ,

Cinque pianeti allineati, lo spettacolo all’alba: ecco come distinguerli e quando accadrà di nuovo

Sveglia all’alba domani per chi vuole godere dello spettacolo di cinque pianeti allineati visibili anche a occhio nudo: l’evento, che si è ripresentato l’ultima volta nel 2005, sarà visibile dagli ultimi giorni di Gennaio sino all’inizio del mese di Febbraio.

Per la prima volta dopo 10 anni, cinque pianeti saranno di nuovo visibili nello stesso momento e ad occhio nudo: si tratta di Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno che si metteranno in mostra creando un’ipotetica linea che va da sudest a sudovest (per chi abita nell’emisfero Nord della Terra). La ragione di questo inusuale allineamento risiede nel fatto che tutti e cinque i pianeti si trovano sullo stesso piano dell’eclittica rispetto al Sole: a differenza dell’allineamento planetario tradizionale, in questo caso sarà solo una nostra percezione data dal fatto che anche la stessa Terra si troverà sul medesimo piano.

Ma come distinguere i diversi pianeti ad occhio nudo? Se qualcuno si metterà ad osservare il cielo già dalla sera, noterà innanzitutto che i cinque pianeti sorgono in momenti diversi: il primo sarà Giove seguito da Marte, poco dopo la Mezzanotte, per passare poi a Saturno, Venere e Mercurio. Il più difficile da individuare sarà Mercurio perchè più vicino al Sole che starà per sorgere di lì a poco: Venere e Giove si distingueranno per la consueta luminosità mentre Marte per il suo caratteristico colore rossastro. Saturno, infine, sebbene meno luminoso sarà identificabile perchè posizionato tra Marte e Venere ma anche dal colore tendente al giallo. Per chi odia le sveglia all’alba, l’appuntamento sarà invece per i tramonti dal 13 al 19 Agosto anche se l’allineamento sarà meno visibile dal nostro emisfero: dopo queste date, non ci sarà altra possibilità di ammirare di nuovo questo spettacolo sino al 2018.

(Foto: NikoNomad/Shutterstock)

vasco rossi ospedale bologna

Vasco Rossi visita i bambini ricoverati al Rizzoli di Bologna: “I bambini sono stupendi, e sono molto più seri di noi”

Torino Ciao Darwin casting

Ciao Darwin casting a Torino: per Paolo Bonolis si cercano omofobi e razzisti e scatta la polemica