in

Cinzia scomparsa ad Alzate news: la confidenza alla collega e il terribile sospetto

Scomparsa ad Alzate news a Chi l’ha visto? Cinzia Parpagiolla e il marito Giuseppe devono andare in banca insieme per “sistemare una questione”, sono le 9 del mattina del 22 giugno scorso. La donna dice al coniuge che prima però deve andare dal parrucchiere “per una piega veloce” al Centro Commerciale che dista 5 minuti d’auto dalla loro abitazione. Un’oretta al massimo, ma da quel momento ne passano due e più e Giuseppe inizia a preoccuparsi; prova a contattarla al cellulare con un messaggio ma il telefono di Cinzia è spento e, poi lo riveleranno le indagini dei carabinieri, quella mattina dal parrucchiere non è mai arrivata e al centro commerciale non l’ha vista nessuno.

Cinzia Parpagiolla e il marito Giuseppe

Cinzia scomparsa ad Alzate: è viva in fuga?

Sempre quel giorno, nel pomeriggio, la donna viene vista a Como sul Lungolago, la riconosce con certezza una coppia di amici. Si trovava accanto al chiosco che vende panini e bibite. “E’ passata qui davanti a piedi, m’ha salutato e m’ha detto ‘Ciao Laura’, non ricordo però com’era vestita, non me lo chieda”, ha detto la proprietaria del box all’inviato di Chi l’ha visto?. “Non sorrideva ma era tranquilla; ricordo che aveva una borsa nera a tracolla, solo questo ricordo”, ha aggiunto la signora. Cosa ci faceva a Como? Perché ha spento il cellulare e, soprattutto, dove stava andando e dove si trova adesso? Questi gli interrogativi che attanagliano Giuseppe e tutti i familiari di Cinzia. Dopo tre giorni di ricerche a vuoto, un’amica e vicina di casa della donna nota la sua macchina parcheggiata a Canzo, accanto al Lago del Segrino. Dentro il bagagliaio la borsa di Cinzia, dentro portafogli, documenti ed anche il telefono cellulare. Si pensa subito al peggio, arrivano sul posto i vigili del fuoco e le forze dell’ordine, i sommozzatori scandagliano le acque (fortunatamente poco profonde) del lago e non trovano niente. Il corpo di Cinzia non c’è. Quindi sorge un dubbio: è stata lei a parcheggiare lì la vettura? E si è allontanata a piedi o come? Era da sola? La sparizione di questa mamma 53enne è ancora un mistero. Fitto.

Leggi anche: Alzate donna scomparsa news: Cinzia è viva? Nuova segnalazione, ecco dove

Scomparsa ad Alzate: Cinzia e la confidenza alla collega, questo il motivo dell’allontanamento?

Cinzia fa l’infermiera in una casa di cura per pazienti affetti da problemi psichiatrici, di recente aveva seguito un corso per l’accompagnamento alla morte dei malati terminali e durante una seduta si alzò in piedi per condividere con i presenti il suo dolore per i lutti della sua vita, tra cui la morte prematura della sorella. Forse rivivere quelle ferite l’aveva turbata, sconvolta, ipotizza il marito Giuseppe. “Quando ne parlava lei piangeva, sembrava una bambina …”, ha raccontato. Dopo quel corso Cinzia sta male fisicamente, si sente stanca, senza energie, tanto da non riuscire neanche a camminare. Finché il marito non la porta al pronto soccorso per un controllo: “Le hanno fatto anche una tac e niente, anche dopo le visite richieste dal neurologo gli esiti sono stati tutti negativi. E in effetti lei si è ripresa e poi è anche ritornata al lavoro”. L’unica persona alla quale aveva confidato parte dei suoi turbamenti è la collega Ombretta, che al programma di Rai 3 ha raccontato: “Un anno fa mi disse che aveva dei problemi economici, me l’ha proprio confidato che aveva poca disponibilità sul conto, che aveva delle spese e non sapeva come fare”. E’ questo dunque il problema di Cinzia o ci sono anche altre circostanze di cui sono tutti all’oscuro?

 

MAD 2018

Autocertificazione vaccini scuola 2018: modello per docenti e studenti, cosa cambia?

Soldi Lega, Di Maio scagiona Salvini: “Cosa c’entra lui? Riguarda Bossi…”