in ,

Cisgiordania, morto ministro palestinese Ziad Abu Ein durante scontri con esercito israeliano

Ha perso la vita oggi Ziad Abu Ein, ministro palestinese rimasto coinvolto negli scontri con l’esercito israeliano scoppiati durante una manifestazione nel villaggio di Turmusiya, vicino Ramallah. Il 55enne responsabile del dicastero che monitora l’occupazione e capo della commissione dell’Anp, è morto nell’ospedale di Ramallah e per il momento non sono ancora chiare le cause del decesso.

Ziad Abu Ein, come si vede in un video girato al termine degli scontri, mostrava segni di malessere mentre si toccava ripetutamente il petto: le prime ipotesi sostengono che possa aver inalato del gas dai lacrimogeni lanciati dall’esercito israeliano durante gli scontri. Altre testimonianze invece parlano di un colpo al petto con un elmetto oppure con la canna di un fucile.

Gli scontri hanno avuto inizio mentre Abu Ein e altri palestinesi piantavano degli ulivi in un terreno della località prossima a Ramallah e nelle vicinanze si trovavano alcuni coloni israeliani. Durante la notte, nei pressi dell’insediamento di Shilo, i coloni avrebbero denunciato il furto di una cavalla, dando così il via alle ostilità; tuttavia i palestinesi sostengono che le loro auto sarebbero state attaccate dai coloni e che alcuni dei loro alberi di ulivo sarebbero stati distrutti.

Loris Stival ultime notizie

Andrea Loris Stival, ultime notizie: a Pomeriggio 5 l’intervista esclusiva di suo padre Davide

Capodanno 2015 idee menù: ingredienti portafortuna