in

Citymapper App, intervista a Kim Guk: l’applicazione che muove milioni di persone

Citymapper è un’App per iOS e Android capace di aiutare gli utenti a spostarsi in città senza macchina“, esordisce così Kim Guk, General Manager per l’Italia di Citymapper. Abbiamo una città, una mappa, migliaia di persone e la capacità di sapere esattamente come muoversi nei meandri della giungla urbana.L’applicazione mette in contatto tutti i trasporti presenti, partendo dagli autobus, passando per le metro, fino ai carsharing e ai taxi: insomma elimina quel difficile rapporto tra trasporto e locale, facendo si che il muoversi non abbia più bisogno dell’esperienza“. Idea semplice, ma geniale. Ed in fondo è lo stesso successo di Citymapper a testimoniarlo, solo in Italia migliaia di utenti/clienti utilizzano ogni giorno l’applicazione per conoscere in tempo reale il modo migliore di viaggiare in città. “Ciò che facciamo – continua Gukè rendere disponibile a chiunque le chiavi di una città, anche grazie a piccoli trucchetti. Ad esempio abbiamo reso possibile conoscere con esattezza quale carrozza della metropolitana è la più vicina all’uscita“, e se a Milano o a Roma questo non è un grosso problema, considerando la lunghezza dei treni, immaginate a New York o a Londra, dove la metro raggiunge fino a 20 vagoni: un bel risparmio di tempo.
Puoi spiegarci come avviene l’aggiornamento costante dei percorsi, considerando eventuali imprevisti?
Il nostro lavoro prevede un contatto diretto e costante con le agenzie dei trasporti pubblici. Cerchiamo di rendere disponibili i cambiamenti sulle linee in tempo reale. Ma devo dire che gran parte dell’aiuto ci viene dato anche dall’operatore umano. Ho notato, nel corso di questi mesi, che ci sono veramente tante persone con una passione genuina. Persone che ci segnalano eventuali cambiamenti con uno spirito di condivisione di fondo e di “empatia” verso l’altro. Ovviamente noi non prendiamo i messaggi che ci arrivano come verità assoluta, cerchiamo sempre di accertarci della bontà delle indicazioni.
Qualche notizia su prossimi aggiornamenti ed implementazioni dell’App?
Ultimamente i nostri sforzi sono direzionati verso la funzione multi modale. Non sempre è possibile usare i trasporti pubblici per muoversi: alcune zone della città sono servite meno ed i tempi di attesa per il bus possono allungarsi. Quindi la nostra volontà è quella di unire il trasporto locale a quello privato e semi privato. Taxi, Uber e Carsharing, sono tutti esempi che vanno in questa direzione. La nostra premura è nel far spendere meno tempo possibile, e denaro, al cliente per raggiungere un determinato luogo. In una definizione: cerchiamo di essere globali, ma allo stesso tempo locali.
Qual è il feedback che avete con chi usa CityMapper? 
Il brand di fondo, o se volete la linea guida, è l’essere più amichevoli e vicini possibile con il cliente. Cerchiamo di rispondere sempre ai messaggi e relazionarci in modo quanto più diretto con chi usa Citymapper. In realtà quando sono arrivato in questa azienda è stata una sorpresa leggere i numerosi commenti di stima ed apprezzamento. Il risultato di questo successo va specialmente attribuito ai team di sviluppo e design dell’App.
Parliamo di Milano: con la futura inaugurazione della nuova linea metro la viabilità del capoluogo cambierà notevolmente, come vi siete preparati all’evento? 
Siamo veramente felici di ciò. In questi giorni abbiamo inserito nell’App i cambiamenti futuri che avverranno con la costruzione della nuova metro. Questo è un modo per capire in anticipo quali saranno i percorsi ed il risparmio di tempo dei cittadini. Ovviamente non ci stiamo sostituendo all’assessore per la viabilità, ma cerchiamo soltanto di rendere più concreto il mutamento che avverrà a Milano.
Nuova linea della metro, più problemi alla viabilità durante la costruzione?
Milano sta reagendo molto bene, anche grazie al lavoro degli ATM sempre preparati a questi eventi e partner insostituibile per puntualità di comunicazione. Non abbiamo visto molti disagi, ma una pianificazione interessante. Ad esempio la stazione di Moscova è stata chiusa immediatamente per operare durante l’estate e riaprirla a settembre con il ritorno dei vacanzieri.
In Italia Citymapper è presente anche a Roma, ci sono nuove città da mappare all’orizzonte?
Abbiamo appena inaugurato due città negli Stati Uniti, adesso potremmo ripensare all’Europa. E’ nostro interesse farlo, quindi è nei piani futuri.

concorso polizia municipale piacenza

Concorso Polizia Municipale Trento 2016: bando, requisiti e scadenze

olimpiadi rio 2016

Olimpiadi Rio 2016, gli atleti italiani qualificati ai giochi: la lista completa