in

Clamoroso in Russia: guardalinee picchia un calciatore (video)

Guardalinee rissa

Violenza negli stadi, quante volte abbiamo sentito pronunciare queste parole, quante volte ci siamo indignati dinanzi a un’ondata di scontri tra tifosi, una rissa tra forze dell’ordine ed ultras, o semplicemente davanti a un lancio di bottiglie di plastica, eppure, chi era convinto di aver visto tutto, dovrà per forza ricredersi.

La violenza si diffonde come un virus, e dagli spalti al campo il passo è breve: siamo in Russia, nello stadio di Groznyj, capitale della Cecenia, si affrontano le due compagini giovanili del Terek Grozny e  dell’ Amkar Perm. Durante il corso del match Ilya Krichmar, terzino diciottenne in forza agli ospiti, si rivolge in più di un’occasione in malo modo verso il guardalinee.

Musa Kadyrov (questo il nome dell’assistente) sembra non cadere nelle provocazioni del ragazzo, ma dopo il triplice fischio decide di farla pagare al giovane maleducato, scagliandosi contro di lui e cominciando a colpirlo. Attimi di tensione, spintoni, calci e violenza inaudita vengono placati, dopo qualche secondo, dall’arrivo di tesserati e dirigenti, con il baby calciatore che viene portato via dai compagni.

La risposta della Federcalcio Russa, scandalizzata dall’episodio, non si è fatta attendere: sospensione a vita per il violentissimo guardalinee. Inutili tutte le giustificazioni fornite da Kadyrov, chi usa la violenza deve sempre pagare.

Ecco il video:

Written by Angelo Damiano

Angelo Damiano, nato ad Atripalda (Av), diplomato presso il Liceo Linguistico Imbriani di Avellino. Attualmente studente universitario alla facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Salerno. Amante del calcio, della politica, della storia, della Juventus e dell'Avellino.

amici 12 moreno donadoni

Anticipazioni Amici 2013, Bosè elimina Moreno per paura del rapper?

Magia Messi in Barcellona-Betis su punizione