in

Claudia Cardinale: «Ho respinto Marlon Brando, poi me ne sono pentita! Con Mastroianni invece successe che…»

Claudia Cardinale, all’anagrafe Claude Joséphine Rose Cardinale, tra i volti più noti del cinema italiano, famosa per film come I soliti ignoti, Il gattopardo e 8 e mezzo, ha rilasciato un’intervista a “Il Corriere della sera”, in cui ha svelato qualcosa della sua carriera e dei tanti colleghi di lavoro conosciuti sul set. Sono venuti fuori dettagli davvero incredibili…

Claudia Cardinale: «Ho respinto Marlon Brando, poi me ne sono pentita! Con Mastroianni invece…»

Nel corso della chiacchierata l’attrice 81enne ha parlato ad esempio di quella volta in cui ha rifiutato uno degli uomini più desiderati di Hollywood, Marlon Brando: «Mi corteggiava, una sera bussò alla mia porta: ‘Io sono ariete come te, facciamo l’amore?’. Lo buttai fuori. Poi mi dissi che ero stata veramente scema: ma perché l’avevo cacciato?». Un altro attore che ha cercato con ogni mezzo di far breccia nel suo cuore è stato il grande Marcello Mastroianni: «Una volta c’invitano a una trasmissione tv. Io arrivo e lui è con Catherine Deneuve. Si alza e mi dice: guarda che io ero innamorato di te, ma tu non ci hai mai creduto… Da quel giorno, la Deneuve mi odia. La incontro qui a Parigi e ancora non mi saluta. Ma io non ho mai avuto una storia. Nel nostro primo film, Il bell’Antoniodi Bolognini, lui mi baciava, mi baciava. Ma che ne sapevo che fosse innamorato? Io nella vita ho amato un solo uomo: Pasquale!», ha confidato la diva, facendo riferimento al compagno Pasquale Squitieri, regista e sceneggiatore, a cui è stata legata a partire dagli anni Settanta.

Dall’amicizia con Alain Delon al rapporto speciale con Rock Hudson

Con Alain Delon, con cui ha recitato ne Il gattopardo di Luchino Visconti, ha mantenuto una splendida amicizia: «Quando ha avuto il premio a Cannes, era in Svizzera e m’ha chiamato: voglio che tu venga con me!». Claudia Cardinale ha mantenuto un rapporto speciale anche con Rock Hudson: «Allora c’era l’odio contro i gay, io fingevo d’essere la sua fidanzata: prese l’Aids da un inglese, mi chiamò, mi volle vicino prima di morire!». Di John Wayne, invece, l’attrice ha raccontato di aver apprezzato sempre il grande cuore: «Sul set usava una sedia enorme, col nome, mentre io ero una ragazzina e avevo un anonimo seggiolino. Allora me ne regalò una uguale, con la scritta “Claudia Cardinale”. Ce l’ho ancora!». Che dire? Confidenze, curiosità e aneddoti di un’epoca d’oro del cinema, che forse non si ripeterà più e che, ad ogni modo, appare così lontana.

leggi anche l’articolo —> Claudia Cardinale: “Marcello Mastroianni era pazzo di me, ma l’uomo della mia vita è stato Pasquale Squitieri”

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Teresa Langella Instagram, l’ex tronista “umiliata”: «Bellissima, ma i peli sotto le ascelle toglili!»

Raffaele Cantone lascia l’Anac e annuncia: «Tornerò a fare il magistrato!»