in

Claudia Cardinale: «Papà morì a 94 anni, mamma mi confessò che avevano appena fatto l’amore…»

Claudia Cardinale, all’anagrafe Claude Joséphine Rose Cardinale, attrice italiana di origini tunisine, famosa per film come I soliti ignoti, Il gattopardo e Otto e mezzo, è stata ospite al programma radiofonico I Lunatici. Ai microfoni della trasmissione di Radio 2 l’81enne ha svelato, tra i tanti, un aneddoto legato alla morte del padre mai raccontato prima, di quella volta in cui disse di “no” al collega Marlon Brando e ha parlato del suo unico grande amore, Pasquale Squitieri, regista, sceneggiatore e politico morto nel 2017. Una chiacchierata riportata anche dall’Huffington Post. 

Claudia Cardinale: «Papà morì a 94 anni, mamma mi confessò che avevano appena fatto l’amore…»

«I miei genitori si sono conosciuti giovanissimi e sono stati insieme tutta la vita. Mio papà è morto a 94 anni, mia madre ne aveva 88. Lei mi confessò che prima che lui morisse avevano fatto l’amore. Erano una coppia meravigliosa…», ha riferito a I Lunatici Claudia Cardinale. E non è questa la sola confidenza fatta dall’attrice icona sexy degli anni Sessanta. L’81enne è tornata a parlare anche di quella volta che rifiutò Marlon Brando, uno degli uomini più desiderati di Hollywood: «Una notte bussò alla mia porta, disse che era dell’ariete come me e che avrebbe voluto far l’amore. Io lo mandai via, ma mi son pentita di averlo allontanato. Sono stata stupida. Il primo film che ho visto era con lui!». In termini simili si era difatti già espressa in una recente intervista a Il Corriere della sera: «Mi corteggiava, una sera bussò alla mia porta: ‘Io sono ariete come te, facciamo l’amore?’. Lo buttai fuori. Poi mi dissi che ero stata veramente scema: ma perché l’avevo cacciato?». 

«Pasquale Squitieri? È stato il vero amore…»

Nel corso dell’intervista non si poteva poi non parlare di Pasquale Squitieri: «Ha voluto chiamare Claudia, come me, nostra figlia. Quando l’ho incontrato si è accorto che non avevo neanche una lira in banca… Il produttore con cui lavoravo si prendeva tutti i soldi e non mi lasciava niente. Facevo quattro film l’anno, ma non avevo un soldo. Pasquale aveva un sacco di donne. Quando mi ha visto ha lasciato tutte, si è messo con me e siamo stati insieme 28 anni. È stato il vero amore…». Oggi l’attrice continua a fare del cinema, senza dimenticare il suo passato glorioso: «Il film a cui sono più affezionata? Il Gattopardo con Visconti. Lui non amava le donne e mi diceva che ero un maschiaccio. Ho fatto tanti film a Hollywood, loro volevano che mi fermassi lì, ma io rivendicavo sempre il mio essere europea. Oggi continuo a girare, anche se ho 81 anni. Continuo a girare sempre…». 

leggi anche l’articolo —> Claudia Cardinale: «Ho respinto Marlon Brando, poi me ne sono pentita! Con Mastroianni invece successe che…»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Chiara Ferragni Instagram, 6 punti di sutura per Leone, ironia dei follower: «Ora è Chiellini da bambino»

Il Santo del giorno 29 novembre: San Saturnino di Tolosa