in

Claudia Mori: età, carriera, vita privata e indiscrezioni sulla moglie di Adriano Celentano

Ieri sera 22 gennaio è stata trasmessa la prima puntata del graphic novel Adrian. Come era facile aspettarsi la messa in onda dello show fortemente voluto da Adriano Celentano ha sollevato un polverone mediatico di enormi dimensioni. Non poteva non restarne coinvolta Claudia Mori, la sua storica compagna di vita, con cui sta insieme da oltre 50 anni. Nella serie disegnata qualcuno ha riconosciuto la Mori nel personaggio di Gilda, ma nessuna conferma a tal proposito, non ci dimentichiamo che si tratta sempre di arte, finzione. Eccoci dunque pronti a raccontarvi, invece, qualcosa in più della compagna di Celentano, Claudia Mori, che è stata attrice e cantante e che oggi lavora come produttrice discografica e televisiva. 

Claudia Mori: dalla carriera di attrice all’incontro con Adriano Celentano

Claudia Mori, all’anagrafe Claudia Moroni, nasce a Roma il 12 febbraio 1944, e come tutti i nati sotto il segno dell’Acquario è creativa, fedele e altruista. È innegabile, infatti, che la Mori abbia dedicato tutta se stessa al marito Adriano e ai tre figli da lui avuti: Rosita, Giacomo e Rosalinda. La carriera da attrice inizia nel 1959 con la parte di Cerasella, la giovane protagonista dell’omonimo film, in cui recita pure un giovanissimo Terence Hill. Seguiranno altre partecipazioni in altre pellicole degli anni ’60 come Rocco e i suoi fratelli, Il corazziere e Gli incensurati. Nel 1963 conosce quello che sarebbe diventato suo marito sul set di Uno strano tipo. Prima di Adriano Celentano Claudia Mori aveva vissuto una relazione con il calciatore Francisco Lojacono, il Molleggiato invece aveva avuto una storia con Milena Cantù. Forse nessuno dei due avrebbe immaginato che quel flirt sarebbe stato destinato a durare nel tempo. Nel ’64 Claudia Mori e Adriano Celentano si sposano in gran segreto nella chiesa di San Francesco a Grosseto. La coppia reciterà assieme anche nei film Super rapina a Milano, la cui regia porta la firma dello stesso Celentano, Er più – storia d’amore e di coltello, Rugantino, L’emigrante, e Yuppi du e La locandiera solo per citarne alcune.

Claudia Mori e la musica: La coppia più bella del mondo, Non succederà più, Chi non lavora 

Parallelamente al cinema, Claudia Mori ha portato avanti la carriera di cantante. Nel 1964 ha inciso il suo primo disco che presentava i brani Non guardarmi e Quello che ti dico. Le sue interpretazioni musicali fanno parte dell’immaginario collettivo, il pubblico ricorderà canzoni come Non succederà più o Buonasera dottore, pensata inizialmente per Mina, che qualche anno dopo deciderà pure di inciderla. Nel 1967 riscuote enorme successo la canzone La coppia più bella del mondo, cantata in duetto con il marito. Insieme trionferanno pure al Festival di Sanremo 1970 con Chi non lavora non fa l’amore. Nel 2009 esce Claudia Mori Collection, una raccolta che mette insieme tutti i suoi brani più famosi. Tra le sue più recenti apparizioni tv quella ad X-Factor dove decide di partecipare come giudice.

Claudia Mori: «Mai, per nessuna ragione al mondo, potrei immaginare la mia vita senza Adriano»

Nel 2014 è uscito il libro Due guerrieri innamorati, che racconta della sua lunga storia d’amore con Adriano Celentano, in cui vengono alla luce alcuni dettagli e aneddoti inediti della loro vita di coppia: dall’importanza riservata alla sfera religiosa alla gelosia di Celentano, dalla crisi superata con fatica all’impegno nel sociale. «Tutte le sere legge passi del Vangelo. Lo conosce a memoria e riesce a riadattare le parabole a qualche fatto odierno. Io, che ho l’abitudine di svegliarmi alle 6 del mattino, a volte mi addormento prima che lui abbia completato la lettura. Ma lui prova comunque a interrogarmi, per verificare se sono stata attenta!», si legge nel biopic pubblicato da Bompiani. Nello stesso volume Claudia Mori ha parlato anche del periodo più difficile vissuto dalla coppia: «In un momento buio del nostro rapporto, lui viveva a Roma, io ero scappata in montagna a 800 km di distanza. Mi fece recapitare da un taxi una lettera di 32 pagine. Un poema, in cui mi parlava d’amore, smontando alcune mie preoccupazioni che mi rendevano inquieta». Forse sono proprio le difficoltà a rendere più saldi i legami destinati a durare, come racconta la stessa Claudia Mori, che ha seguito il marito in ogni suo spettacolo: «Mai, per nessuna ragione al mondo, potrei immaginare la mia vita senza Adriano». Se non è amore questo.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Laura Chiatti e Marco Bocci due genitori meravigliosi: gli auguri per il figlio Enea commuovono i fan

Ultimi sondaggi elettorali, Index Research: percentuali dei partiti al 22 gennaio 2019