in

Claudio D’Alessio, figlio di Gigi, accusato di maltrattamento dalla sua ex colf

Claudio D’Alessio, figlio del noto cantante Gigi D’Alessio, è stato accusato dalla sua ex domestica per maltrattamenti. La donna, Halyna Levkova, ha denunciato il figlio di Gigi perchè da quanto dichiarato da lei l’avrebbe picchiata nella notte del 5 luglio 2014. La donna, ieri 4 aprile 2019, ha ripercorso in aula i fatti di quella notte raccontando la sua versione davanti al giudice. Il racconto della donna, riportato in parte dal Corriere della sera, è stato chiaro e preciso nei minimi dettagli. Inoltre nel racconto di quella notte Halyna ha dichiarato che non era sola in casa con Claudio, ma che era presente anche Nicole Minetti. La donna ora è stata chiamata a testimoniare il prossimo 12 settembre.

Leggi anche –> Gigi D’Alessio figlio: chi è Claudio D’Alessio, l’ex di Nicole Minetti

La ricostruzione dei fatti secondo Halyna Levkova

Halyna Levkova, 58enne ucraina, ieri 4 aprile 2019, ha ripercorso in aula per ben due ore tutta la notte del 5 luglio 2014. Dalle sue parole è emerso che Claudio D’Alessio l’avrebbe prima picchiata e poi minacciata di morte. La domestica, usando un italiano poco corretto, ha iniziato il suo lungo racconto con una premessa: «E’ stato drammatico. Nell’appartamento ho dormito sempre in una stanza senza porta e armadio, al limite della schiavitù, lavorando in nero 15 ore al giorno. E lui non mi ha quasi mai pagato. Ero pronta ad andarmene». Halyna poi ha così aggiunto: «Quella sera Claudio e la compagna Nicole Minetti fanno rumore. Scendo per dirgli di smetterla, di farmi dormire. Allora lui mi aggredisce: “E casa mia e faccio quello che mi pare”. Gli dico che avrei chiamato il padre per i soldi. Lui, come una furia, ha preso le mie cose, mi ha spinto contro il muro, poi ha minacciato di uccidermi e infine mi ha sbattuto fuori casa. La compagna per la paura si è chiusa a camera». Proprio quest’ultima frase dell’ex colf di D’Alessio ha tirato in ballo nella storia anche Nicole Minetti, che sarà chiamata a testimoniare il 12 settembre 2019.

Le presunte minacce telefoniche

Dopo una breve pausa a causa di una forte commozione Halyna Levkova ha continuato il suo racconto sulle presunte minacce telefoniche che Claudio D’Alessio le avrebbe fatto dopo averla sbattuta fuori di casa. La donna a quel punto si era recata al pronto soccorso del San Filippo Neri. Mentre si trovava lì Halyna ha dichiarato di aver ricevuto una telefonata da Claudio. Halyna ha descritto così la presunta chiamata: «La telefonata di Claudio non la scorderò mai. Dopo avermi picchiata e cacciata di casa nel cuore della notte, mezza nuda, mi ha chiamato mentre ero al pronto soccorso e mi ha detto: “Se mi denunci, faccio salire i miei amici di Napoli, quelli che tu sai, e faccio uccidere tuo figlio”». Una storia che per ora continua in tribunale con ulteriori testimonianze fino a quando i giudici non faranno chiarezza sul caso.

Leggi anche –> Anna Tatangelo su Gigi D’Alessio: «Inizialmente ci odiavamo, poi…»

Google offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia, posizioni aperte, requisiti, come candidarsi

Raffaella Carrà, il dolore della conduttrice nel ricordo della malattia del fratello