in

Clementoni offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia, ecco come candidarsi

Clementoni, la famosa società italiana, che si occupa della produzione di giocattoli interattivi ed educativi, è alla ricerca di alcune figure professionali da inserire nel proprio organico di Recanati. Vediamo insieme come candidarsi e quali sono i requisiti richiesti.

Le posizioni aperte

Al momento sono tre le posizioni aperte da Clementoni: Supervisor di Produzione, Junior Key Account e Junior Export Specialist.

  • Supervisor di Produzione. All’interno della Divisione Manufacturing, il candidato supporterà il Responsabile nella gestione dei reparti produttivi. Nello specifico questi si dovrà interfacciare con l’area di pianificazione, effettuare il monitoraggio dei principali KPI e fornire costante supporto al mantenimento delle metodologie LEAN. Quali sono i requisiti? Laurea in Ingegneria gestionale o economia, ottima conoscenza della lingua inglese e buona dimestichezza nell’utilizzo dei sistemi formativi.  A completare il profilo del candidato ideale la buona capacità organizzativa e di analisi, la flessibilità, orientamento al risultato, conoscenza della metodologia LEAN o WCM. La sede di lavoro è Recanati.
  • Junior Key Account. Nell’ambito di un processo di consolidamento della struttura commerciale sul territorio nazionale, Clementoni è alla ricerca di un Junior Key Account. La persona inserita si occuperà della gestione diretta dei Clienti assegnati, ipermercati e negozi al dettaglio curandone anche il presidio e la valorizzazione nelle superfici vendita. Secondo quanto si legge sul sito ufficiale: il candidato ideale ha circa 30 anni, ha già maturato esperienza e conoscenza di vendita nella Grande Distribuzione Organizzata. In più ha propensione alle relazioni interpersonali costruttive, doti negoziali, predisposizione a lavorare in team all’interno della struttura commerciale aziendale, propensione alla pianificazione ed organizzazione del lavoro. È richiesta poi la conoscenza della lingua inglese. Il profilo scelto verrà inserito con contratto di lavoro dipendente, con un pacchetto retributivo adeguato e con assegnazione di auto aziendale, telefono e computer. É previsto un affiancamento formativo da parte dell’area manager e un programma di formazione aziendale sulle strategie, i prodotti e le competenze commerciali.
  • Junior Export Specialist. Compito di questi è gestire i rapporti con i clienti esteri occupandosi degli ordini, dell’organizzazione degli aspetti logistici e delle attività post vendita. É previsto un percorso formativo che porterà la risorsa verso l’acquisizione di una sempre maggiore autonomia e che darà l’opportunità di affiancare alle attività descritte sopra anche quelle di sviluppo commerciale. Necessarie sono una buona conoscenza della lingua inglese sia in forma scritta che orale, meglio se certificata e dimestichezza nell’utilizzo del pacchetto Office, in particolare un’avanzata conoscenza di Excel e Power Point. Il ruolo richiede intraprendenza, forte predisposizione ai rapporti umani, capacità organizzative e ottime doti di comunicazione, disponibilità a trasferte fuori dall’Italia. Una esperienza pregressa nell’ambito commerciale estero sarà un requisito preferenziale. La sede di lavoro è sempre Recanati.

Come candidarsi

Chi fosse interessato ad avere ulteriori dettagli sulle figure professionali non deve fare altro che recarsi sul sito ufficiale di Clementoni. Alla pagina “Lavora con Noi” è possibile candidarsi in qualsiasi momento. Per farlo basta registrarsi gratuitamente, creando un account.

Clementoni: la storia dell’azienda

Clementoni nasce nel 1963 grazie ad un’intuizione di  Mario Clementoni, che, dopo aver lavorato nel mondo degli strumenti musicali a Pesaro, decide di iniziare a produrre il gioco da tavola, una vera novità per l’epoca. Affiancato dalla moglie Matilde, Mario Clementoni crea un’azienda con pochi operai. Pensate che i primi prodotti sono stati realizzati nel garage di casa sua, a Recanati. l primo gioco è la Tombola della canzone, legata alle canzoni più famose del periodo, quindi Portobello, Befana, e Mago Silvan. La svolta avviene alla fine degli anni ’60 con la messa in commercio del Sapientino, ancora oggi tra i giochi più amati. Seguiranno prodotti a marchio Disney e il noto Grillo Parlante. «Il gioco è una cosa seria. Non bisognerebbe mai smettere di giocare, specialmente quando si diventa grandi.», queste le parole del fondatore Mario Clementoni, che si è impegnato fino alla morte sopraggiunta nel 2012, affinché il marchio restasse una garanzia per la crescita di ogni bambino.

leggi anche l’articolo —> Poste Italiane offerte di lavoro: nuove assunzioni a tempo indeterminato

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Simona Ventura: su Instagram la dedica d’amore diventa virale

Giappone: dalla Capsule Hotel alla Capsule Office, una postazione di lavoro con Wi-Fi gratis