in ,

Cocaina in valigia, Elisa Salatino ha deciso di parlare: ecco la sua verità

Cocaina in valigia, Elisa Salatino ha deciso di parlare: l’insegnante di sostegno pugliese arrestata lo scorso 12 febbraio all’aeroporto di Melboune, in Australia, perché trovata in possesso di 5 kg di cocaina pura nascosta in valigia, lunedì 27 febbraio sarà interrogata dall’autorità giudiziaria australiana.

La 39enne ha tuttavia già anticipato ciò che dirà ai magistrati, assistita da un avvocato d’ufficio, al legale di famiglia Oronzo De Leonardis, che all’Ansa ha rivelato quanto la donna gli avrebbe riferito al telefono: “Il viaggio a Melbourne è stato il regalo di un mio amico”“Elisa” – racconta De Leonardis – “ha spiegato che il viaggio in Australia è stato ‘un regalo di un amico di Bari che sta molto bene economicamente’, il quale ha insistito molto perché accettasse, desiderando che prendesse un periodo di relax dopo le difficili vicende personali e la separazione dal marito”.

Leggi anche: Cocaina in valigia, italiana arrestata in Australia news: trovata in casa prova che la inchioda

La docente, ha poi precisato il legale, “ha ribadito con forza la propria innocenza fornendo i primi chiarimenti su quanto accaduto nei giorni precedenti alla partenza sino all’arrivo all’aeroporto di Melbourne”. Elisa Salatino non avrebbe saputo della droga nella valigia e crede che ci sia stata tutta una manovra dietro”.

 

Pensioni 2017 news: aspettativa di vita, pensione la Cgil pronta alla mobilitazione

Pensioni 2017 news: precoci per la Quota 41, Ivan Pedretti invita a mobilitarsi, ecco le reazioni

Huawei P10, Samsung Galaxy S8, LG G6 Sony Xperia Nokia, i device presentati al MWC 2017

Huawei P10, Samsung Galaxy S8, LG G6 e Sony Xperia data uscita e anticipazioni: tutti i device presentati al MWC 2017