in ,

Codex Seraphinianus, il libro più strano del mondo compie 40 anni

Il Codex Seraphinianus è considerato il libro più strano del mondo, un’enciclopedia surreale scritta in una lingua che non esiste ma che – nonostante ciò – ha ottenuto un enorme successo in qualsiasi parte del globo: a 40 anni dalla sua prima stesura, l’autore prova a dare nuova vita al volume.

Il Codex Seraphinianus compie 40 anni… Ma cos’è? Il codice è un grande volume illustrato, 360 pagine stampate con circa 1000 disegni dell’autore italiano Luigi Serafini: il volume si presenta come una vera e propria enciclopedia, ricca di immagini e di didascalia che hanno però una piccola particolarità. Il linguaggio e la grafia usati per scrivere il testo non esistono: per stessa ammissione del Serafini, infatti, tutto l’alfabeto contenuto nel Codex è totalmente asemico ovvero privo di qualsiasi significato.

Nonostante o a causa di questa sua stranezza, il Codex Seraphinianus elaborato dal Serafini tra il 1976 e il 1978 è stato apprezzato moltissimo dall’editore e designer Franco Maria Ricci che, nel 1981, lo pubblicò per la prima volta: la stranezza di questo volume lo fece diventare un vero e proprio libro di culto particolarmente apprezzato da personalità quali quella di Italo Calvino, Giorgio Manganelli e Tim Burton. Ma cosa contiene il Codex? Questa enciclopedia alternativa è una vera e propria reinterpretazione di argomenti quali la mineralogia, la botanica, la zoologia, la fisica o l’architettura e tutte in chiave visionaria nonché “senza tempo”. “Erano gli anni di piombo. Una sera un amico mi chiese se volevo uscire e andare al cinema. Dissi di no, che dovevo finire la mia enciclopedia. Allora realizzai che quei disegni sarebbero divenuti un codex. Se non era il gatto, forse era qualche civiltà di un’altra galassia a trasmettermi quelle visioni, un po’ come nel film ‘Incontri ravvicinati del terzo tipo’ di Spielberg. Loro mi indicavano e io disegnavo” racconta Serafini su Repubblica e continua “E’ stato capito da una generazione dopo i giovani lo hanno riportato alla ribalta, celebrandone il mistero e ora è un successo popolare, perfino in Cina, dove lo hanno divorato”: oggi il libro è stato ristampato in ogni parte del mondo, dall’America sino all’Asia e continua ad essere un successo indiscusso.

(Foto: Facebook)

Ritiro Di Natale

Di Natale lascia l’Udinese, l’annuncio in conferenza stampa: “Con il Carpi l’ultima al Friuli”

pronto alzhaimer

Pronto Alzheimer: parte l’assistenza anche domiciliare odontoiatrica convenzionata per i malati di demenza