in

Coldiretti, come risparmiare sulla spesa del 30%

Coldiretti ha recentemente organizzato un tutorato per formare figure “professionnali” che sappiano indirizzare le famiglie a risparmiare sulla spesa quotidiana. Il “tutor della spesa”, questo il nome, ha come obiettivo principale la riduzione dei consumi ed il risparmio, non dovendo per forza risparmiare sulla qualità dei prodotti acquistati.

Dato il buon successo riscontrato, presto vi saranno più punti di riferimento in Italia dove potersi formare. Intanto descriviamo ciò che di solito accade durante un tutorato.

Gli esperti indirizzeranno i corsisti verso alcune tematiche importanti e fondamentali per poter risparmiare, come ad esempio: come preparare il pane e le conserve in casa; una vecchia usanza che viste le necessità sta cominciando a ritornare “di moda”, e perchè no, riscoprire antiche usanze che rendono sicuramente più genuino un prodotto. Oppure come scegliere cibi di qualità a buon prezzo, attraverso le numerose offerte che spesso mercati e supermercati propongono ai loro clienti. Buone opportunità per risparmiare ma senza azzardare nella scelta dei prodotti. Così come la scelta di frutta e verdura, meglio evitare alimenti già confezionati poichè subiscono numerosi trattamenti prima di arrivare sulle nostre tavole, e quasi sempre perdono le sostanze nutrizionali, oltre ad essere più costosi.
cold

Per le donne che desiderano invece ricorrere ai vecchi metodi naturali di bellazza, sicuramente meno dispendiosi e più salutari, i tutor saranno lieti di insegnare anche come preparare una crema per il viso, economica ed efficace, ecco un’esempio: mezzo cucchiaino di cacao in polvere, mezzo cucchiaino di yogurt bianco, mezzo di miele e mescolare il tutto, far riposare il preparato per qualche minuto ed applicarlo sul viso evitando la zona degli occhi.

Insomma le idee che vengono proposte sono davvero tante, utili e soprattutto economiche.

Dal 21 al 25 maggio le 5 giornate del Mediterraneo a Forte Marghera

Fiorentina news

Montella stuzzica Galliani: “Loro in Champions perché…”