in ,

Coldplay news, Chris Martin e colleghi al fianco di Moas: “Così aiutiamo i migranti” (VIDEO)

I Coldplay tornano a far parlare di sé. Questa volta lo fanno non per un nuovo successo discografico né per un sold-out che ha aperto il vaso di pandora con la polemica sul fenomeno secondary-ticketing. Questa volta, invece, Chris Martin e colleghi fanno parlare di sé per la scelta di affiancare MOAS (Migrant Aid Station Offshore), società che opera sul Mediterraneo e aiuta i profughi nel loro passaggio dalla guerra in Medio Oriente alla tranquillità in Europa. Chris Martin, insieme al resto della band dei Coldplay, ha voluto affiancare Moas poiché: “Ogni anno soccorre migliaia di persone che rischiano la vita, si tratta di persone come noi, potremmo esserci anche noi lì su quelle navi.”

—> TUTTO SUI COLDPLAY

I Coldplay, così, hanno deciso di dare vita a una raccolta fondi prendendo parte a un cortometraggio ideato da Moas: nel corto, visibile su Youtube, si può ascoltare il brano della band inglese Don’t Panic. L’obiettivo del cortometraggio, secondo quanto riportato da Chris Martin,  è quello di: “Dare un’esperienza ancora più coinvolgente affinché si possa capire appieno la paura dei migranti e dei rifugiati.”

—> LE ULTIME SUL MONDO DELLA MUSICA

Il CEO di Moas si è detto: “Grato per la scelta dei Coldplay di dare visibilità al nostro progetto.” Non è la prima volta che la band inglese si muove per iniziative benefiche: in passato ha affiancato anche Croce Rossa, War Child e Amnesty International.

Congresso PD, Bersani e il nuovo progetto politico: “Ulivo 4.0, ecco come”

Sla sintomi pazienti parlano con il pensiero attraverso cuffie speciali

Sla sintomi: pazienti comunicano attraverso una cuffia capace di leggere il pensiero