in ,

Colonia, donne abusate a Capodanno: identificati 3 sospetti

La polizia tedesca sarebbe riuscita ad identificare 3 degli aggressori e molestatori che durante i festeggiamenti di Capodanno, a Colonia, avrebbero abusato di almeno 90 donne nell’area circostante il Duomo.

La sera del 31, circa un migliaio di uomini ubriachi tra i 15 e i 35 anni, e di origini nordafricana e araba, stando a quanto riferito da alcuni testimoni e dal capo del sindacato di Polizia del Nord Reno Westafalia, Arnold Plickert, avrebbero occupato il piazzale della stazione approfittando dei presenti e agendo – stando alla polizia – come un gruppo organizzato e coordinato.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ieri ha espresso ripugnanza per l’increscioso accaduto, pretendendo che le forze di polizia facciano giustizia quanto prima. Sempre ieri a Colonia, fuori dal Duomo, un centinaio di persone hanno manifestato e protestato contro questa scia di violenza.

Intanto monta la polemica sui social per le parole pronunciate dal sindaco di Colonia, Henriette Reker, che ha proposto alle donne un ‘codice comportamentale’ da seguire per prevenire aggressioni come quelle verificatesi a Capodanno. Tra i suggerimenti più contestati quello di “tenere dagli estranei una distanza equivalente alla lunghezza di un braccio”.

Un atteggiamento, il suo, giudicato da tanti come il tentativo di attribuire implicitamente alle donne la responsabilità di avere in qualche modo facilitato l’avvicinarsi dei molestatori.

Foto Twitter

Disinformazione su Facebook studio

Disinformazione scie chimiche e vaccini: uno studio italiano rivela le cause dei fenomeni virali

Fedez Instagram

Fedez Instagram: “è la mia gamba non un cu…” e l’omofobia dilaga