in

Come aprire un negozio in franchising in Italia

Più di 600 esercizi commerciali in Italia ogni giorno cessano la propria attività, frutto della profonda crisi economica che sta attraversando e distruggendo lentamente il nostro paese. Sembra però, che una delle formule di commercio più redditizie e sicure siano proprio i franchising. Ma come avviare un negozio affidandosi a questa formula imprenditoriale?

Prima cosa da fare è valutare il settore merceologico per la quale si vuole investire, servendosi anche dell’aiuto degli studi di settore. Dopodichè cominciare ad informarsi sui marchi di franchising più sicuri e convenienti che il mercato offre. Va detto in anticipo che per la maggior parte dei marchi, soprattutto se di un certo spessore economico e di importanza, il posto dove predisporre il negozio è fondamenta. Una provincia con meno di 70.000 abitanti difficilmente sarebbe accettata da un brend importante.
franchising


Detto questo per quanto riguarda l’investimento, chi non ha fondi personali può optare per un finanziamento specifico. Alcune banche propongono formule di franchising per le aziende che vanno da: collaborazioni con partner e servizi di consulenza finanziaria, mirati allo sviluppo di questa forma di commercio.

Prima di avviare le pratiche burocratiche generali, è molto meglio fare riferimento ad una delle tante associazioni di franchising presenti sul territorio:

-Assofranchising Italiana – Associazione Italiana del Franchising fondata nel 1971 a Milano

-Confimprese è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 1999

-Federazione Italiana del Franchising Fif-Federazione Italiana Franchising nasce nel 1999 da Promofranchising.

cast beautiful

Beautiful anticipazioni lunedì 3 giugno: la furia di Hope, Marcus arrestato

Carta regionale servizi Lombardia: costo 1,5 miliardi ma non si userà più