in ,

Come chiedere di andare in maternità

Le donne che lavorano che rimangono incinta hanno il diritto di richiedere al proprio datore di lavoro e all’Inps la maternità secondo i tempi previsti in base al tipo di impiego che si svolge: se ad esempio fate lavori che possono mettere a rischio la gravidanza avrete la possibilità di richiedere la maternità anticipata retribuita. In generale come e a chi bisogna richiedere la maternità? Urban Donna – Mamma vi spiega come fare domanda.

Le donne che lavorano e che, incinte, devono richiedere la maternità obbligatoria hanno tre vie possibili; la prima è quella telematica: è infatti possibile, se si è in possesso del pin, presentare la domanda di maternità attraverso il sito dell’Inps nella sezione servizi online. La seconda opzione per presentare la domanda di maternità è quella di chiamare il Contact Center integrato al numero gratuito 803164 da rete fissa o il numero a pagamento 06164164 da rete mobile. Infine per ogni chiarimento e per presentare la domanda di maternità la terza via per la futura mamma è recarsi presso un patronato.

Si ricorda che la domanda telematica va inoltrata prima dell’inizio del congedo di maternità oppure non oltre un anno dalla fine del periodo indennizzabile, pena la prescrizione del diritto al servizio. Inoltre la lavoratrice e futura mamma è tenuta a comunicare la data di nascita del figlio e le relative generalità entro 30 giorni dal parto attraverso la modalità che preferisce.

Credit Foto: Yuriy Rudyy / Shutterstock

Bricoman lavora con noi 2016

Bricoman offerte di lavoro 2016: assunzioni a Verona per il nuovo punto vendita

sorella veronica panarello news

Loris Stival, indiscrezioni perizia psichiatrica: Veronica Panarello rischia condanna a 30 anni?