in

Come comportarsi con il capo: 7 errori da non commettere

Avere a che fare con il nostro titolare non è mai un’impresa semplice. Spesso, soprattutto i primi giorni, siamo impacciati e rischiamo di dialogare in maniera goffa nel tentativo di prendere più confidenza. Ci sono alcuni errori, però, che è possibile evitare in questi casi: ecco come comportarsi con il capo a lavoro.

Esprimere pareri negativi sui colleghi: il lavoro di squadra, ormai, è alla base di una buona produttività. Le aziende cercano sempre risorse capaci di dialogare e andare d’accordo con i loro colleghi. Un errore da evitare è proprio quello di giudicarli negativamente.

Dire di non essere in grado di svolgere un compito: avere il timore di assumersi una responsabilità o di raggiungere un obiettivo non è mai una scelta che ci mette in buona luce. È sinonimo di inaffidabilità e un capo preferisce sempre impiegati sui quali contare.

Ammettere i propri errori: se sbagliamo, è giusto assumersi le proprie responsabilità. Non si tratta solo di fare la cosa giusta o di essere corretti. In questo modo si dimostra lealtà e sincerità, due attributi che un capo apprezza sempre.

Essere troppo abitudinari: contestare un nuovo slancio lavorativo da parte del capo o lamentarsi, non è una scelta corretta. Una delle caratteristiche fondamentali di un buon impiegati, infatti, è quella di sapersi adattare ai cambiamenti e, perché no, cercare di essere innovativi.

Fare le vittime: lamentarsi costantemente perché il lavoro è inutile a vostro parere, oppure troppo difficile o complicato, non piace a un capo. Il vittimismo, infatti, non è una dote positiva e rischia di minare il vostro rapporto lavorativo.

Non essere troppo accondiscendenti: dire sempre di sì, dare continuamente ragione, insomma, cercare di diventare il cocco del capo non è mai la soluzione più adatta. In primo luogo perché si rischia di compromettere il rapporto con gli altri colleghi.

Essere poco disponibili: un’altra caratteristica ormai fondamentale agli occhi di un capo è la flessibilità. Questo significa essere in grado di gestire mansioni anche distanti da quella principale.

Photo Credit: Monkey Business Images/Shutterstock.com

Uomini e Donne Over Gemma e Giorgio

Uomini e Donne trono over: Giorgio, Gemma, Tina e Gianni avrebbero finto tutto?

Vacanze low cost agosto 2016

Vacanze low cost agosto 2016: 5 mete di viaggio per giovani, belle e divertentissime