in ,

Come dimagrire mangiando: ecco i cibi a calorie negative

Cosa succede al corpo se le calorie che assume da un alimento sono inferiori a quelle che consuma assimilandolo? La risposta pare essere “si dimagrisce”. Con questo principio infatti vengono spiegate le calorie negative, ovvero quando il corpo brucia calorie invece che assumerne mangiando. Quali sono però i cibi che permettono questo processo? Eccone dieci grazie ai quali, mangiando, si può perdere peso.

A spiegare la teoria delle calorie negative è stata la ricercatrice Daisy Connor; attraverso una ricerca ha infatti potuto dimostrare che, attraverso alimenti come il sedano il quale contiene 16 calorie ogni 100 gr di prodotto ma che per assimilarlo il metabolismo ne impiega molte di più, si perde peso mangiando. Lo stesso concetto vale per altre verdure come il pomodoro, il cetriolo, gli asparagi ma anche il peperoncino.

Secondo la ricerca sulle calorie negative, anche con la carne magra si ottiene lo stesso risultato; quella di pollo ad esempio contiene 172 calorie ogni 100 gr e quella di tacchino 144 nella stessa quantità ma essendo alimenti ricchi di proteine fanno lavorare in modo più significativo il metabolismo che quindi va a bruciare più calorie di quante ne assuma da questi alimenti. Tra gli altri alimenti a calorie negative si trovano anche il caffè, la mela e la papaya.

Credit Foto: Yuganov Konstantin / Shutterstock

Belen Stefano De Martino si separano

Belen Rodriguez e Stefano De Martino: a Piccoli Giganti si sono incontrati, ecco com’è andata

1776 challenge cup milano

Startup, 1776 Challenge Cup: al Talent Garden di Milano una delle competizioni più attese