in

Come è fatto il seno perfetto

Sapete, in tv si vedono o super tettone o bellezze eteree col seno a coppa di champagne. Ma chi l’ha detto che agli uomini piacciono esclusivamente quelle due tipologie di seno? Basta un piccolo sondaggio per capire che “il seno è bello perché è vario”, quindi evitiamo di infossarci in banali stereotipi e vediamo come è fatto davvero il seno perfetto.

1) E’ ben portato

Non serve avere delle forme più esplosive di una bomba a mano, basta saperle portare. Questo significa che, se invece di due rotonde colline hai solo due simpatici mucchietti di carne, puoi comunque valorizzarli con un reggiseno che salvi il salvabile e alzi l’alzabile.

2) E’ simmetrico

Il seno strabico non è molto apprezzato da noi uomini. Siamo creature semplici, che amano la simmetria classica e non riescono neppure a concepire gli sbalzi visivi dell’arte moderna. Quindi di fronte a un seno asimmetrico andiamo in crisi. Dateci la rassicurante rotondità di due normalissimi seni e saremo felici.

3) E’ appuntito

Nella vita di tutti i giorni preferiamo le dimensioni alla reattività. Ma nei momenti che contano a contare non è quanto è grande, ma quanto sporge. In fondo ogni uomo desidera trovarsi nella stanza dei bottoni,  e averne due a portata di mano non è mai un peccato.

4) Sta su (o non si vede che sta giù)

Poche cose sono più tristi di un seno che cade. Però una ce n’è: è il seno che cade e la sua proprietaria non corre a salvarlo. Il seno è come una persona: quando è giù devi aiutarlo a stare su, non far finta di niente, altrimenti starà solo peggio.

5) C’è

Dispiace dirlo, ma le tavole da stiro non hanno mai conquistato granché.

offerte di lavoro in banca all'estero 2015

Offerte di lavoro in banca 2015: opportunità all’estero con la Banca europea per gli investimenti

Ponte 2 giugno 2015: dove andare per chi parte da Fiumicino