in ,

Come educare i figli insegnando ad ascoltare

I bambini, si sa, non ascoltano molto ma vogliono fare sempre come passa a loro in testa, senza regole. L’educazione avviene con la conoscenza ed il rispetto di regole, quindi bisogna cercare di ottenere con furbizia (sana) quello che, ovviamente, devono imparare.

Il bambino ordina? Non obbedite assolutamente ma insegnategli che bisogna chiedere con gentilezza, usando educazione, toni bassi e i termini per favore, grazie… Il bambino grida? Canta a voce altissima, fa capricci e pianti? Provare a vietarglielo è impossibile, quindi, allontanatevi o ditegli di allontanarsi, di andare da un’altra parte e che lo ascolterete quando parlerà con i toni giusti senza urlare. Se ancora non vi ascolta, cambiate voi stanza.

=> Resta sempre aggiornata su “Mamme che lavorano”, segui la nostra pagina Facebook

Voglio questo, quello, me lo compri? Certi bambini non si accontentano mai e protestano, piangono, urlano se non vengono accontentati. Insegnagli che i soldi hanno un valore e che non sta a lui decidere finché non avrà i suoi, come spenderli. Sono gli adulti che si occupano del denaro. Mamma, papà giocate con me… La mamma spiega che sta lavorando e sta sistemando per tutti quindi appena avrà finito ci sarà il tempo per giocare con lui. Il bambino potrebbe, sotto forma di gioco, aiutare la mamma a sistemare la casa così, in due, finiranno prima e giocheranno. Perché lui ha il gelato più grande del mio? Perché a mia sorella più fragole? Fategli capire che non sempre si può avere di più, ma che un giorno avrà più uno e un giorno l’altro. La vita non è sempre giusta. Bisogna accontentarsi. Una volta per uno.

Biagio Antonucci e i diritti gay

Biagio Antonacci concerto Canale 5, tutte le ultimissime: annullata la data di Roma

Bruce Springsteen, tour 2016, concerti italia,

Bruce Springsteen album 2016, la tracklist di Chapter and Verse e le ultimissime