in

Come fare bene la valigia per le vacanze: 8 regole

Ecco 8 regole per fare bene una valigia per le vacanze, che non sia troppo grossa, abbia tutto l’occorrente essenziale per adattarsi a diversi contesti e ambientazioni, e vi permetta comodamente di spostarvi anche più di una volta.

fare valigia, 8 regole

1. Fare una lista dei capi e degli accessori che volete e dovete assolutamente portare in quanto vi serviranno nel corso della vacanza. Se la salvate sul computer, potrete stamparla di volta in volta in occasione di un nuovo viaggio in modo da riciclarla.

2. Scegliere cose semplici dai colori neutri, in modo da poterle facilmente abbinare insieme, variando gli outfit pur con una serie limitata di capi e accessori scelti a disposizione. Questa accortezza vi permetterà di ridurre il peso del bagaglio e ottimizzare le scelte a vostra disposizione sfruttandole in più occasioni d’uso.

3. Portare sempre i grandi classici: costume da bagno, infradito, asciugamano, pantaloni neri. camicia bianca, un paio di jeans e una giacca elegante. Difatti anche se optate per la montagna o un viaggio avventuroso, potreste imbattervi in laghi, piscine o terme naturali, Spa con sauna o bagno turco .

4. Scarpe da ginnastica: portare un paio di scarpe rasoterra e comode che permettano al piede di non sudare e camminare tanto. Sia che visitiate una città d’arte, andiate al mare o in montagna sono necessarie un paio di scarpe resistenti che tuttavia non facciano venire le vesciche ai piedi.

5. Accessori indispensabili: portare questi accessori che sono un vero kit di sopravvivenza in vacanza: gli occhiali da sole, un cappello per proteggere dalle insolazioni e fare fresco, una sciarpa di tela o lino (tipo pachmina), che è utile contro l’aria condizionata, le tempeste di sabbia, i divieti di scollature nelle chiese e le visite nei paesi musulmani, un paio di calzettoni.

6. Mettere in valigia una borsa pieghevole che può essere utile per portare indietro i souvenir e tutto quello che si è acquistato durante il soggiorno e che non sta nel bagaglio.

7. Fare la valigia iniziando dalle scarpe, a cui devono far seguito gli oggetti più pesanti e poi gli abiti. Lo strato di superficie dovrebbe essere dedicato agli indumenti più delicati, come per esempio le camicie, o vestiti di seta.

8. Riempire gli spazi vuoti che si creano tra gli oggetti con biancheria, bijoux, costumi, calzini, indumenti pieghevoli che non si sgualciscono e canottiere, per usufruire di tutti gli spazi. Inoltre, sempre a questo scopo, vi consigliamo di piegare le t-shirt a mo’ di rotolino da infilare tra un oggetto e l’altro piuttosto che impilarle le une sulle altre.

 

 

 

E alla fine (della grigliata) arriva lui

Palermo Festino Santa Rosalia

Palermo: Festino di Santa Rosalia a rischio sospensione, aggredita anche l’organizzatrice