in

Come fare per lavorare in Svizzera: cosa sapere

Lavorare in Svizzera? La nazione elvetica sembra essere la nuova “terra promessa”. Sempre più stranieri, infatti, cercano un impiego nel territorio svizzero, sedotti da una terra prospera dove le opportunità lavorative non sembrano mancare e gli stipendi sono ben al di sopra delle medie dei paesi dell’Unione Europea.

Lavorare in Svizzera – Cosa sapere

Quali passi compiere? In primis è fondamentale sapere che la terra elvetica si suddivide in diversi cantoni. Ognuno di questi ha delle proprie regole e si differenzia per retribuzioni, condizioni di lavoro e offerta lavorativa. Ad ogni modo, le retribuzioni per chi decide di andare a lavorare in Svizzera sono in genere molto più allettanti che in Italia, specialmente se prendiamo come punto di riferimento città come Ginevra e Zurigo che al momento sembrano vantare una maggiore offerta lavorativa.

il mercato del lavoro

Lavorare in Svizzera – Come fare

Ottenere un permesso di lavoro per la nazione elvetica dipende da un vasto numero di fattori: competenze e abilità professionali, paese d’origine, eventuali legami con lo stesso territorio. I cittadini dell’Unione Europea che desiderano lavorare in Svizzera sono avvantaggiati, visto che potranno soggiornarvi 3 mesi per cercare un impiego e in caso di necessità sarà possibile prolungare il soggiorno di altri 3 mesi. I cittadini provenienti da tutte le altre nazioni, invece, devono sottostare a condizioni ben più restrittive. Quest’ultimi, prima di entrare in Svizzera devono godere di un regolare contratto, nonché di un permesso di lavoro.

Ad ogni modo, chi ha già dei parenti (figli con meno di 21 anni d’età, il coniuge e parenti a carico) che lavorano regolarmente in Svizzera può raggiungerli senza sottostare ad alcun requisito, a prescindere dalla propria nazionalità.

Chi desidera lavorare in Svizzera potrà rintracciare tutte le informazioni di cui necessita sul portale dell’Ufficio federale della migrazione. Per ciò che concerne i requisiti al fine di cercare un impiego sul suolo elvetico, impossibile non citare lo spirito d’adattamento. Questa nazione pur se a noi vicina, presenta usi e costumi molto diversi da quelli italiani, lo stesso dicasi per le leggi e il mercato del lavoro. Per tale motivo, chi è alla ricerca di un lavoro in Svizzera, nella maggior parte dei casi dovrà per forza di cose conoscere una seconda lingua (tedesco e francese su tutte) vista l’elevata presenza di multinazionali all’interno della nazione. A fare la differenza poi potrebbe essere un elevato grado d’istruzione o un’abilità professionale specifica.

Coldiretti: Economia domestica, agli italiani piace il baratto

Cassa integrazione in deroga rifinanziamento

La cassa integrazione in deroga sarà rifinanziata subito