in

Come ottenere il passaporto italiano all’estero

Gli italiani che si trovano all’estero possono affidarsi agli uffici dei consolari e delle Ambasciate italiane per ogni tipo di esigenza, esse infatti hanno tutte le competenze che la Pubblica amministrazione ha per il territorio nazionale. I Consolati “Generali d’Italia” sono circa 200 e sono sparsi in tutto il mondo. Essi hanno il compito di tutelare gli interessi della collettività italiana, favorendone e le attività educative, assistenziali e sociali.

In questo caso analizziamo nello specifico la modalità di richiesta del passaporto italiano all’estero. Ecco dunque i requisiti di base necessari:
ambasciata

Cittadinanza italiana o naturalizzati che hanno riacquistato la cittadinanza italiana.

Per stranieri sposati con cittadini italiani prima del 1 gennaio 1983.

Il rilascio del passaporto può anche essere richiesto presso i Consolati Onorari. Questi ultimi visionano la pratica e se risulta positiva al controllo la inviano al Consolato generale, che rinvia il nuovo passaporto al Consolato Onorario. Tutto questo in un lasso di tempo che va dai 30 ai 40 giorni.

Calciomercato Milan: ritorna Ibrahimovic?

Riso thai alle verdure ricetta con foto