in

Come ottenere un prestito per pensionati

Dopo una vita all’insegna del lavoro (e dei contributi regolarmente versati) è lecito non solo volere staccare un po’ la spina, dedicandosi al relax e/o alle proprie passioni, ma è anche comprensibile volere coltivare il desiderio di regalare qualcosa di bello sia a noi stessi che alle persone più care e vicine.
E se da una parte, ovviamente, le entrate economiche non sono più quelle di un tempo, dall’altra esistono diverse soluzioni che vi potrebbero mettere nella condizione di disporre della somma necessaria a realizzare i vostri bisogni o i vostri desideri. Per questo oggi ci occuperemo nel dettaglio di spiegarvi come ottenere un prestito per i pensionati: un piccolo focus tra offerte di enti pubblici e privati per lanciarsi in un impegno importante conoscendo ai nastri di partenza possibili rischi e controindicazioni.

La cessione del quinto

Iniziamo col dire che ormai la stragrande maggioranza delle banche e delle finanziarie propone una soluzione creditizia riservata a chi è in pensione e che, in questo tipo di caso, la formula maggiormente utilizzata è quella della cosiddetta “Cessione del Quinto”. Questo vuol dire che il rimborso del prestito avverrà in forma agevolata e, nello specifico, con rate mensili mai superiori al 20% (per l’appunto un quinto) della pensione percepita dal richiedente. Una forma di prestito che permette di tenere sotto controllo le proprie entrate e che è figlia di un accordo tra la banca che eroga il prestito e l’ente previdenziale a cui il richiedente ha versato i contributi. Le modalità di restituzione del prestito verranno ovviamente discusse nel dettaglio con il soggetto coinvolto, ma, in linea di massima, può essere utile sapere che abitualmente si tratta di finanziamenti restituibili in circa 5 anni (60 mesi), che difficilmente richiedono giustificativi di spesa e che di solito prevedono un TAN fisso (ovvero il tasso di interesse annuo nominale) variabile tra 4,50% e 7,50% ed un TAEG (tasso annuo effettivo globale d’interesse) variabile tra il 5% ed il 10%.

Prestiti Inps o ex Inpdap

Coloro che sono stati dipendenti del settore pubblico hanno inoltre la possibilità di richiedere un prestito direttamente all’INPS. Questa particolare tipologia di prestito per pensionati, spesso nota come il “Prestito Ex INPDAP”, è decisamente vantaggiosa, ma può venire erogata solo a patto che si rispettino determinati requisiti (per info a riguardo vi consigliamo di consultare il portale dell’INPS). I prestiti richiesti direttamente all’INPS sono organizzabili in tre macro-categorie, caratterizzate da ammonti differenti e, soprattutto, un diverso numero di rate a disposizione per la restituzione della somma. Iniziamo dal “Piccolo Prestito INPS”, pensato per somme più modeste (fino a 4 mensilità di pensione) e restituibile in massimo quattro anni. Il “Prestito Pluriennale Diretto” prevede invece fino a 10 anni di restituzione, a patto che la rata mensile non superi il 20% della pensione del richiedente (esattamente come avviene nel caso di prestito bancario che rispetti la formula della “Cessione del Quinto” di cui abbiamo parlato in precedenza). Infine il “Prestito Garantito”, che da una parte presenta interessi superiori, ma dall’altra copre diversi rischi tra cui il decesso dell’iscritto prima dell’estinzione della cessione.

Nel complesso va ricordato che i pensionati hanno la possibilità di accedere al credito in forma agevolata rispetto ad altre categorie di lavoratori. I prestiti per pensionati proposti da banche e finanziarie, infatti, presentano spesso un tasso di interesse decisamente più conveniente di quello applicato ai normali finanziamenti.
Inoltre è richiesta una documentazione decisamente minore e possono accedere al credito anche i soggetti che risultano essere segnalati in crif come cattivi pagatori o, peggio ancora, i protestati. Insomma i finanziamenti erogati ai pensionati rappresentano, oggi, un’ottima opportunità di accesso ai capitali utili a finanziare i propri progetti o delle spese improvvise.

Il Santo del giorno 23 Novembre: San Clemente I Romano

Black Friday: ecco cosa acquistare in sottocosto su almigliorprezzo.eu