in ,

Come pulire i vetri di casa dopo la pioggia ed evitare gli aloni

Pioggia e agenti atmosferici autunnali sono la causa principale dei pomeriggi passati a pulire tapparelle e finestre di casa. Ma il risultato non è mai eccellente e ogni volta che arriva una tempesta è un guaio. Come pulire quindi i vetri dopo la pioggia ed evitare gli aloni? Ecco gli accorgimenti indispensabili.

Cominciamo con il procurarci una tazza di acqua, una di aceto bianco e un cucchiaio di amido di mais. Con un panno pulite il vetro, eliminando il terriccio e poi mescolate il materiale, inseritelo in uno spruzzino e cominciate a sgrassare. Questo composto ha una gran forza detergente, nonostante si tratti di un rimedio naturale.

Ora procuratevi 500 ml di acqua, 2 cucchiai di sale e due limoni spremuti. Amalgamate il tutto all’interno dello spruzzino e cominciate il lavaggio del vetro, ricordando alla fine di pulire il tutto con un foglio di giornale che eviterà la formazione di aloni. Ma esiste anche la tecnica del bicarbonato di sodio: mettetene un po’ in una spugna umida e poi pulite la finestra, ricordando di risciacquare con acqua e poi passare un panno con dell’aceto. Facile, no?

Foto: DrimaFilm/Shutterstock.com

Tendenze moda autunno 2015, come abbinare lo stivale da equitazione

Tendenze moda autunno 2015: come abbinare lo stivale da equitazione

capelli biondi 2015, capelli biondi tonalità colore

Capelli biondi 2015, tutte le tonalità di questo colore