in

Come riconquistare la moglie: recuperando il rispetto, l’attrazione e il suo amore

Per poter riconquistare tua moglie, dovrai usare un approccio che non solo ti aiuterà a riconquistare il suo amore, ma anche a sviluppare una relazione più forte, più felice e più affettuosa che mai.

Una moglie raramente lascia un marito per motivi banali e meschini, quindi se tua moglie ti ha lasciato, è probabilmente per questioni piuttosto serie (ad esempio per averla data per scontata, per averla tradita, per mancanza di attrazione o di rispetto, per questioni finanziarie, ecc.)

Se vuoi davvero riconquistare tua moglie, devi prendere sul serio la questione. In primo luogo, è necessario capire perché lei ti ha lasciato veramente e cosa ti serve per farle capire che può essere riconquistata.

Devi concentrarti su come recuperare il suo rispetto, poi la sua attrazione e quando questo accadrà, lei inizierà naturalmente a ricollegarsi al suo sentimento d’amore per te.

Essere il marito che lei vorrebbe che tu fossi

Il punto fondamentale è che riconquistare tua moglie è tutta una questione di diventare un uomo da cui vuole essere riconquistata. Il che significa che devi dimostrarle di essere diventato un uomo migliore di quello che eri quando ha preso la decisione di lasciarti.

Non è necessario che passi molto tempo a costruire te stesso, ma le devi almeno far vedere che hai davvero cambiato il tuo modo di pensare, di comportarti e agire nella vita.

Fino a quando non inizi a correggere concretamente le cose di te stesso che hanno portato tua moglie a non amarti più, niente di quello che dici o fai la farà innamorare nuovamente di te.

Riconquistare una moglie si traduce nel capire bene ciò di cui lei ha veramente bisogno e poi mostrarle che quel qualcosa tu ce l’hai. Quando se ne renderà conto, sarà molto più disponibile ad incontrarti e ti dirà di “Sì” quando le chiederai di perdonarti per i tuoi errori passati.

Quando ti perdonerà, comincerà naturalmente ad abbassare la guardia e a diventare più aperta all’idea di stare di nuovo insieme a te. Se vedrà che tu sei veramente l’uomo che ora affermi di essere, il suo rispetto e la sua attrazione per te diventeranno più forti e più impellenti.

Errori comuni da evitare durante la riconquista

Se hai seriamente intenzione di riavere tua moglie, devi elaborare un piano e seguirlo scrupolosamente.

In caso contrario, potresti commettere uno dei seguenti classici errori:

1. Promettere di fare quello che vuole, purché lei ti dia un’altra possibilità

Non è insolito da parte di un uomo dire che la decisione della moglie di andarsene è stata uno shock totale e che gli è sembrato come un “fulmine a ciel sereno”.

Eppure, la realtà è che lei probabilmente inviava da tempo molti segnali sul modo in cui si sentiva e sarà stata l’incapacità o la riluttanza del marito a raccogliere quei segnali e ad agire su di essi, che alla fine l’hanno portata a prendere la decisione di lasciarlo.

Tenendo questo in mente, cercare di riconquistarla promettendole il mondo e dicendo cose come: “Prometto che posso cambiare; di qualsiasi cosa tu abbia bisogno, ci penso io” o “Farò tutto quello che vuoi…. ci prenderemo una vacanza….ti comprerò una macchina nuova!” o “Farò i piatti….pulirò la casa…Farò qualsiasi cosa” non farà che rafforzare la sua convinzione che lui non è adatto a lei o al matrimonio.

Una moglie (e qualsiasi donna in questo caso) non vuole essere l’insegnante di vita di un uomo. Lei non vuole doverti insegnare quello che dovresti sapere su come essere un uomo affascinante in una relazione. Vuole che tu lo capisca da solo, piuttosto che doversi sentire come una madre, un amico o un’insegnante per te.

Promettere di cambiare non ha senso se devi chiederle quali cambiamenti devi fare. Riconquistare tua moglie significa riconquistare il suo amore e il suo rispetto, il che implica mostrarle che hai imparato dagli errori commessi e che, come risultato, hai compiuto dei miglioramenti.

Se non sai quali sono gli errori, non puoi imparare da loro e non puoi cambiare in meglio.

Per esempio: un errore che alcuni mariti fanno è smettere di far sentire la propria moglie una donna vera (cioè femminile, ragazzina, concentrata sull’amore). Invece, il marito si aspetta che lei pensi, si comporti e si senta più come un uomo. Lui vuole che lei sia sensibile, logica e razionale come lui, ma quando lui la costringe ad essere così, lei smette di sentirsi una donna vera.

2.Cambiare look

Un’altra trappola in cui cadono i maschi è credere che andare in palestra o farsi un nuovo taglio di capelli sia la chiave per riconquistare la moglie. La teoria è che migliorare l’aspetto esteriore porterà tua moglie a vederti in modo diverso e ad innamorarsi nuovamente di ciò che vede.

Perché lo si sente spesso questo consiglio? Semplice. La maggior parte degli uomini non si rende conto di come funzioni realmente l’attrazione che esercitano sulle donne e quasi tutte le donne non diranno mai e poi mai che cosa trovano veramente attraente negli uomini. Si limiteranno invece a dire cose superficiali sul fatto che gli piacciono gli uomini alti e belli.

Una donna si innamora di un uomo per ciò che è all’interno, non solo per come appare all’esterno. Come ben sai, tua moglie ti ha lasciato per un motivo che va più in profondità di un taglio di capelli superato. L’attrazione che una donna ha per un uomo è molto più profonda degli sguardi.

Riconquistare tua moglie è tutta una questione di riconquistare il suo amore e il suo rispetto, e questo significa dimostrarle che sei migliorato come uomo nel modo di pensare e agire, non solo nell’aspetto.

Il tuo pensiero, il tuo comportamento, il tuo atteggiamento e il modo in cui ora agisci nella vita le farà provare rispetto e attrazione per te, oppure no. Tutto qui.

3. Metterla su un piedistallo

Qualche marito commette l’errore di pensare che far sapere alla moglie quanto lei sia importante e quanto disperatamente voglia riaverla nella propria vita, la indurrà ad avere pietà di lui e a fare un altro tentativo.

Dire cose come: “Non c’è nessun altro che potrebbe prendere il tuo posto” o “Non posso vivere senza di te” o ancora “Sei la mia ragione di vita e senza di te non sono niente” raramente la porterà a cambiare definitivamente idea.

Sì, può funzionare una volta, ma se i problemi continuano ad essere gli stessi (modo di pensare, comportamento, atteggiamento, azioni e vibrazioni del marito che portano la moglie a sentire mancanza di rispetto e attrazione), lei non resterà a lungo.

Riconquistare la moglie che sta con un altro uomo

Se tua moglie ora ha un altro uomo, devi farlo sembrare insignificante al tuo confronto.

Secondo vari studi, circa il 65% delle relazioni di ripiego (cioè la relazione che si ha immediatamente dopo la conclusione di una relazione a lungo termine) fallisce entro 6 mesi.

Quindi, non è detto che tua moglie rompa subito con lui, ma se riesci a concentrarti sul migliorare te stesso e a farle provare quel tipo di emozioni dolorose e positive che la spingeranno a volerti rivedere, sarai sulla buona strada per riconquistarla.

Riconquistare tua moglie dopo una separazione

Se ti sei separato da tua moglie, devi concentrarti sul risolvere i tuoi problemi (per esempio l’insicurezza) e migliorare te stesso (per esempio diventando più attraente per lei).

Devi quindi organizzare un incontro il più presto possibile per parlarle. Nel corso dell’incontro, devi scusarti per gli errori commessi e farle scoprire il tuo nuovo io.

Bisogna che lei provi un rinnovato senso di rispetto e attrazione per te; chiedile come si potrebbe dare un’altra chance al matrimonio, o se fosse almeno possibile iniziare a vedersi una volta alla settimana.

Riconquistare tua moglie dopo aver avuto una relazione

È sempre un po’ più difficile quando la causa della scissione è una relazione.

Se hai avuto una storia con un’altra donna, devi farle sapere che è stato un errore, che non provi alcun legame emotivo con quella persona e che l’unica che tu abbia mai amato è tua moglie.

Devi chiederle come potrebbe arrivare a perdonarti e spiegare che molti matrimoni hanno delle difficoltà lungo la strada, ma finché la coppia è determinata e disposta a stare insieme, si riesce a raggiungere un livello in cui amore e sintonia sono più potenti che mai.

Inoltre, dovrai anche fare in modo che il tuo comportamento, lo stile di conversazione, le vibrazioni e il tuo atteggiamento in generale siano per lei accattivanti. Se il tuo modo di interagire con lei la spegne, perderà interesse a perdonarti e a dare un’altra chance al matrimonio.

Se è stata lei ad avere una relazione, devi decidere se vuoi fare sesso con un’altra donna prima di rimetterti con lei, in modo che siate alla pari. Se non lo fai, probabilmente non riuscirai a liberarti del senso di tradimento e questo potrebbe renderti insicuro sul fatto che lei ti desideri e si impegni seriamente nel ripristinare il vostro rapporto.

Riconquistarla prima che sia troppo tardi

Le coppie tornano insieme dopo giorni, settimane, mesi e persino anni, quindi non è mai troppo tardi per riavere tua moglie.

Ecco perché è possibile riaverla con te, anche se al momento pensi che sia troppo tardi… L’amore non muore, ma semplicemente viene spinto in secondo piano. L’amore è una forza molto più potente di quanto molti credano.

Se riuscirai a suscitare in tua moglie rispetto e attrazione per te, lei comincerà naturalmente ad abbassare la guardia e a ristabilire un legame di amore con te.

Ora sei un uomo migliore di quando ti ha lasciato?

La tua risposta a questa domanda è molto probabilmente “Sì” e, in tal caso, hai la mentalità giusta per ottenere risultati positivi. Devi credere in te stesso e sapere che la possibilità che tua moglie torni da te è una buona cosa sia per lei che per te.

Tuttavia, non perdere tempo con cose che non le faranno davvero sentire quello che vuole sentire. In altre parole, fare promesse vuote, aumentare i muscoli, cambiare pettinatura o pregarla di tornare non le mostrerà quello che vuole veramente vedere in te e che la farebbe sentire così come vuole veramente sentirsi.

Fino a quando non dimostrerai di aver imparato dagli errori e di aver intrapreso azioni concrete per risolvere i problemi che l’hanno portata a lasciarti, non sarai in grado di convincerla a cambiare veramente idea.

Se fai concretamente e rapidamente progressi e poi le dimostri di avere le qualità che ti trasformano nel tipo di uomo da cui vuole tornare, saprà che ora hai quello che serve per essere il marito di cui ha bisogno.

Il coach Alessandro Vigini di Direzione Ritorno nel libro “Divorzio? No Grazie” approfondisce in maniera dettagliata tutti I passaggi che un uomo deve seguire per poter riconquistare la propria moglie.

UBI Banca offerte di lavoro: le posizioni aperte in Italia, opportunità di stage anche all’estero

Diretta Liverpool-Napoli: dove vedere in diretta TV e streaming Champions League